Home arrow Dicono di noi arrow La Sicilia 15-06-2006
domenica 12 luglio 2020
Menů Avis
Chi siamo
Sostienici
Contattaci
Dicono di noi
Fotogallery Avis
Avis in Rilievo
Donazione Avis
Numero Verde Avis
800251580 - Numero Verde Avis

 

La Sicilia 15-06-2006 Stampa E-mail
giovedě 15 giugno 2006

VILLAROSA. Iniziative dell’Avis provinciale: una mostra sull’attività dell’associazione e una raccolta di 13 sacche
Paese sensibile alla donazione di sangue
VILLAROSA. L’Avis provinciale ha iniziato a Villarosa un cammino che prevede un continuo susseguirsi di attività promozionali e donazioni che mirano alla creazione di una sezione comunale autonoma.
Il presidente provinciale Avis, Gaetano Bernunzo, con l’aiuto di alcuni volontari e dirigenti provinciali dell’Avis, ha presenziato, sabato scorso, alla mostra fotografica dal titolo "Eroi non si nasce, donatori si diventa! I percorsi del sangue".
La mostra, composta da 35 foto, evidenzia il percorso che compie il sangue dei donatori per arrivare ai fruitori. Tra le immagini, toccante la foto di un bambino di appena due anni con l’ago per la trasfusione sul braccio sinistro e con un giocattolo nella mano destra, e quella di Papa Giovanni Paolo II che, dopo l’attentato in Piazza San Pietro, è stato salvato  grazie a quattordici sacche di sangue.
Domenica scorsa, con l’ausilio degli infermieri Salvo Bonfirraro e Gianni Costa, e del medico Claudio Collura, direttore sanitario dell’Avis provinciale, presso la sede dell’associazione Arci Libero", è stato allestito un presidio medico per la donazione di sangue, dove sono state raccolte tredici sacche, confluite successivamente al centro trasfusionale dell’ospedale Umberto I di Enna.
«La raccolta di tredici sacche di sangue è importante - ha dichiarato il presidente provinciale Bernunzo - ma è stata importante anche l’opera di sensibilizzazione fatta in questi due giorni, che mi fanno ben sperare in un rapido avvio di una sezione autonoma dell’Avis a Villarosa.
«Ho incontrato - ha affermato con convinzione Bernunzo - molti giovani ben motivati, preparati, pieni di voglia di fare e decisi ad essere protagonisti della vita sociale e culturale di Villarosa. E questo è senz’altro la base ideale per poter costruire qualcosa di importante e utilissimo nella società».
Quasi certo, quindi, il ripetersi della raccolta di sangue, che dovrebbe avvenire non più tardi del mese di settembre.

SALVATORE BRUNO

 

Fonte: La Sicilia del 15/06/2006 pag. 40

download_pdfScarica l'articolo originale in formato PDF

 
<< Precedente
© 2020 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.

I contenuti presenti in queste pagine sono rilasciati, tramite Villarosani.it, dall'AVIS (Associazione Volontari Italiani Sangue) di Villarosa. Villarosani.it non č pertanto responsabile degli stessi.

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.