Home arrow Il Muro
domenica 16 dicembre 2018
Benvenuto Visitatore.






Password dimenticata?
Non hai ancora un account? Registrati
Chi è online

Statistiche
Visite oggi: 17
Visite totali: 651063
Feed RSS di Villarosani.it
Social Bookmark
Aggiungi Villarosani.it a: Digg Aggiungi Villarosani.it a: Del.icoi.us Aggiungi Villarosani.it a: Yahoo Aggiungi Villarosani.it a: Blogmarks Aggiungi Villarosani.it a: Technorati Aggiungi Villarosani.it a: Smarking Aggiungi Villarosani.it a: Google Cos'è il Social Bookmark?
Annunci Google

Il Muro

   Clicca qui per scrivere un messaggio sul Muro


Pallino Pinco    03 febbraio 2008 16:37 | villarosa
VotoVotoVotoVotoVoto
OGGI QUIZ
Magari le risposte non le avremo mai o se le avremo forse non in tempo utile; in ogni caso per il nostro bene, credo sia sempre consigliabile porci delle domande, di qualsiasi argomento si tratta e a maggior ragione se si parla di politica.
A tutti i frequentatori del muro qualche domanda di attualità a mò di rischiatutto.
Chi, in occasione di un importante appuntamento politico, nel vedersi quasi azzerare le candidature nel proprio partito con avvisi di garanzia, rinvii a giudizio, arresti e da qualche giorno anche con condanne pesanti (attenti a non farvi fuorviare), rivolgendosi alla magistratura disse prostrato: che così non si poteva andare; che non era giusto; che i magistrati era meglio potessero prendersi una pausa giusto il tempo di votare?
Di quale importante appuntamento elettorale si trattava?
In quale partito militava l’importante uomo politico che così parlò?
Di quale partito è un grosso esponente adesso?
Avete un po’ di tempo per trovare le risposte a queste curiose (solo curiose e nient’altro) domande.
Giusto 3 mesi.
Un saluto a tutti i Villarosani.

GIUSEPPE VIGLIO    03 febbraio 2008 01:49 |
VotoVotoVotoVotoVoto
ENZO - OSVALDO- NICO Ferigno

Scusate se non hO risposto subito ai vostri messaggi nel muro. Non é sempre que prendo il mio PC, como ho scritto una volta a Osvaldo. Soltanto adesso che ho visto i vostri messaggi clicando in quei numeri che si trovano alla fine del MURO ho scoperto i messaggi.
ENZO ti devo mandare um email.
NICO:mi ricordo di tuo padre
OSVALDO: continua a far conoscere De Simone e cerca pure del poeta, sembra che sia sconosciuto, che nel 947/948 aveva circa 55 anni, ma aveva un quaderno grande pieno di poesie sue in villarosano. Era il signor Accardo, o nome simile, era um agricoltore e conosceva tutte le poesie di De Simone. Sará che sia sparito e nessuno l'ha conosciuto?

Sauron    28 gennaio 2008 19:35 |
Salve a tutti, devo dire che questo sito è molto interessante. purtroppo per questioni di tempo non riesco a collegarmi spesso,ma, ogni volta che lo faccio, vedo che ci sono cose quasi sempre degne di attenzione. "scrivilo sul muro", per esempio, è una delle cose de "i villarosani.it" che mi piacciono di più, dove ognuno di noi è libero di manifestare il proprio pensiero e dare un'interpretazione a quello che ci succede intorno. non importa se quello che diciamo venga più o meno condiviso, quello che importa è che ci sia sempre un luogo reale o virtuale dove possiamo essere liberi di comunicare.
Viva Villarosani.it :p :p

osvaldo    28 gennaio 2008 17:48 |
Ogni villarosano dovrebbe conoscere la grande poesia di De Simone che egli scrisse "stuzzicato" da un allor giovane poeta, Ignazio Buttitta: "Luntanu e Prisenti". Essa fu scritta da un emigrato, che se non partì con la valigia di cartone legata col laccio, era sempre un uomo sdradicato dalla sua terra.
Questa poesia è un ode a Villarosa e al suo territorio, ignorarla sarebbe disdicevole. La si può trovare nel nostro sito, in Biblioteca - Poesie per sognare.null

Pallino Pinco    26 gennaio 2008 17:47 | Villarosa
UNA BELLA GIORNATA
Buona giornata a tutti; davvero a tutti, ma in special modo a tutti i siciliani che vivono all’estero.
Tra tutte le cose che dovranno sentire e sopportare in futuro non ci sarà più l’affermazione che sono tutti più mafiosi di prima anche se ora più qualificati e in buona compagnia.
A guardare bene forse anche i lupi hanno una coscienza o forse profonda vergogna.
Salute a: DOCGIA, MICHELE 71, ASUS, ACCURA, UN AMICO AL BAR, a tutti i “cantastorie” del Muro e al nostro RINGO BLU
Ps. Ad ACCURA per i “Cantina buia”- Alessandro, il chitarrista, lavora in provincia di Modena
:roll


436
messaggi

EasyBook


UrloBox
Ultimi Messaggi: 1 mese fa
  • pierdeo : novembre 2018
  • VELLARUSANO : fa piacere che ogni tanto qualcuno si favivo
  • VELLARUSANO : anche se in ritardo ricambio
  • toliveri : buonanno a tutti
  • PEPPE : Ho inserito alcuni link della nostra bella terra di Sicilia dove poter vedere alcune bellezze del Nostro territorio
  • PEPPE : «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link»
  • PEPPE : Oggi 06 gennaio 2017 Epifania , eccezzionale nevicata a Villarosa guardate le mie foto davanti casa
  • PEPPE : Ho inserito alcune foto della manifestazione in memoria del nostro poeta Vincenzo De Simone Giuseppe innuso
  • PEPPE : la mostra si chiudera il 12 aprile 2016
  • PEPPE : Da oggi presso la bibblioteca comunale e aperta la mostra fotografica su ?Chistu è lu me paisi? dedicata a V. De Simone
Effettua il login per urlare..
 
Alcune semplici regole da seguire per entrare a far parte di Villarosani.it
Le origini e la storia di Villarosani.it
Hai bisogno di assistenza? Vuoi darci un consiglio? Scrivici!
Rassegna stampa degli articoli riguardanti Villarosani.it
La storia, la geografia ed altre informazioni utili per conoscere il piccolo centro nel cuore della Sicilia.
 
© 2018 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.