Home arrow Il Muro
domenica 16 dicembre 2018
Benvenuto Visitatore.






Password dimenticata?
Non hai ancora un account? Registrati
Chi è online

Statistiche
Visite oggi: 17
Visite totali: 651063
Feed RSS di Villarosani.it
Social Bookmark
Aggiungi Villarosani.it a: Digg Aggiungi Villarosani.it a: Del.icoi.us Aggiungi Villarosani.it a: Yahoo Aggiungi Villarosani.it a: Blogmarks Aggiungi Villarosani.it a: Technorati Aggiungi Villarosani.it a: Smarking Aggiungi Villarosani.it a: Google Cos'è il Social Bookmark?
Annunci Google

Il Muro

   Clicca qui per scrivere un messaggio sul Muro


PALLINO PINCO    26 novembre 2007 17:55 | villarosa
VotoVotoVotoVotoVoto
PETIZIONE POPOLARE
In più di una occasione si è accennato in questa rubrica, alle malattie tumorali nei territori di Enna e Caltanissetta, e della opportunità di istituire anche in queste province un registro antitumori. Nel frattempo anche nei quotidiani della regione si è parlato dell’argomento e, giusto ieri 25 novembre, nella cronaca di Enna della “La Sicilia” usciva un articolo che informava i cittadini che in tutte le parrocchie sarebbe iniziata la raccolta delle firme (Una firma per la salute) per richiedere di istituire questo “benedetto” registro. Penso sia il caso che chi può s’informi, e informi.
Salute a vecchi e nuovi.

nephilem    26 novembre 2007 14:17 | Roncade (treviso)
VotoVotoVotoVotoVoto
Grazie villarosani.it è stato un vero piacere... continuate sempre a migliorare... anche se questo è un'addio da lontano vi seguirò...

rommel    16 novembre 2007 22:14 |
Apprezzo l'intervento di pallino pinco che va nel senso del progetto di questo sito se qualcuno vuole raccontarci delle storie ditecelo se non può uno di noi verrà ad ascoltarle e le riporterà sul sito

pallino pinco    03 novembre 2007 16:41 | villarosa
VotoVotoVotoVotoVoto
Quanti interventi attenti e incuriositi sulla storia del nostro concittadino Momò!
Stavo per scrivere al Muro che giusto qualche giorno fa avevo visto alcuni dei suoi parenti qui a Villarosa in occasione dei morti, quando la notizia risultava già vecchia. Posso aggiungere invece che in questi giorni hanno fatto visita a parecchie persone tra parenti e amici, tra cui oggi, anche alla mia famiglia, e che martedì prossimo faranno ritorno in Belgio.
Quanta storia che ci riguarda dovrebbe essere salvata!
Storie a volte allegre e altre volte meno, ma che sarebbe un peccato comunque perdere.
Per molte finirà senz’altro così, ma l’apprezzato intervento del sig. Corbo nel Muro mi fa sperare che qualcuna forse, con l’aiuto anche di chi del “Muro” è affezionato, si salverà.
Nei mesi scorsi mi ponevo la domanda se a un mio tentativo di proporre una ricerca storica tra i nostri parenti e conoscenti anziani più prossimi avessi ottenuto qualche risposta altrettanto attenta e incuriosita dai frequentatori del Muro.
Oggi, grazie a Osvaldo, so che tra di noi la volontà di fare, di partecipare, di conoscere è tanta e che ne posso almeno parlare senza risultare eccessivamente patetico.
Vorrei che potesse aggiungersi alla ricerca sui personaggi caratteristici villarosani anche la storia di chi, per la sola sfortuna di essere nato ai primi del 1900, ha dovuto partecipare suo malgrado, ad un bel po’ della nostra storia di villarosani in guerra.
Quando ero più giovane e frequentavo più spesso le famiglie dei miei zii, una cosa mi appassionava andando da un mio zio materno; la sua vita da soldato durante la seconda guerra mondiale. Ogni tanto ci penso. Mi verrebbe la voglia di andarlo a trovare e chiedergli di raccontarmela così come allora, quando tali storie vissute sembravano avventure lontano dalla realtà, favole create ad arte solo per essere raccontate a figli e nipoti in occasioni particolari.
Ne è passato di tempo da allora.
Spero che di quei racconti abbia dimenticato più io che mio zio.
Ricordo che lui ha combattuto in Jugoslavia e in Albania, e poi anche in Italia.
Raccontava che gli occupati veramente distinguevano tra gli italiani bravi soldati e i tedeschi.
Raccontava della fame provata in quel periodo e dei furti nelle campagne a cui erano obbligati.
Raccontava del passaggio in corsa tra il combattimento accanto ai tedeschi e quello accanto alle truppe anglo-americane in occasione di alcune battaglie in Italia.
Mi raccontava che a fine guerra, a piedi e in compagnia di alcuni commilitoni ripresero il viaggio di ritorno per i paesi di origine, e che a Villa Sangiovanni si imbarcarono avventurosamente su una barca a remi facendo così ritorno ai loro paesi natii.
Storia che rischia di perdersi!
Storia comune di ancora pochi anziani villarosani e che dovrebbe essere salvata per futura memoria.
Non ci sono persone che avrebbero il piacere di cercare e trascrivere testimonianze del genere?
Non si potrebbe raccoglierle e pubblicarle?
Cosa ne pensa il “Muro”?
Saluti a vecchi e nuovi.

osvaldo    31 ottobre 2007 20:17 |
Messaggio dal passato... remoto per Giuseppe Viglio, che
lamenta che nel sito dei Villarosani non legge i nomi di persone dei
suoi tempi "antichi".
Intanto mi presento: sono Tino all' anagrafe Cateno) CORBO.
Io frequentavo la quarta ginnasiale quando tu eri in quinta.
Ma ci conoscevamo bene anche se ho qualche anno meno di te.
Ci siamo conosciuti tramite la buon'anima di Totò Navarra,
dal momento che la tua prima giovinezza l'avevi trascorsa
fuori Villarosa. Io mi ricordo benissimo di te, della tua
personalità serena, dei modi fini, come dei tuoi occhiali
bianchi senza cerchiatura che s'intonavano al tuo viso cosparso di lentiggini.
Tu sei andato via a raggiungere tuo fratello, che non ho
avuto la fortuna di conoscere, ma il cui busto scultoreo in
piazza Umberto I ricorda a tutti i villarosani il suo
apostolato in terra lontana.
Non ho notizie di te nientemeno da quando era in vita il
caro Totò. Ho letto solo ora il tuo messaggio sul "muro" di questo sito curato da bravi ragazzi dei quali tu potresti
conoscere solo i nonni.
Saranno pochissimi, se ci sono addirittura, nostri coetanei
che armeggiano col computer. Ieri, ad esempio, ho incontrato a Villarosa Peppe Russo, che vive a Napoli, e mi chiedeva se io ero dell' entourage di questo sito; ho risposto di no, ma ho detto che lo visitavo ogni tanto. Pensavo altrettanto di lui, ma mi rispose che lui era digiuno di computer e che brava lo era la sua nipotina di quattro anni che era vogliosa
d'insegnare al nonno.
Ecco perchè non puoi leggere nel sito nomi del nostro tempo.
M'ha fatto immenso piacere leggerti e risponderti con questa mia scritta "murale". Ho cercato nel web il tuo nome e cognome ed ho trovato il tuo presunto indirizzo e.mail:

giuseppe.viglio@terra.com.br. Presumo che sia il tuo, il mio

è cate.corbo@tiscali.it.
Immagino che avrai piacere d'aver notizie di qui,
altrettanto io di te, che resti sempre un caro ricordo.
T'abbraccio.


436
messaggi

EasyBook


UrloBox
Ultimi Messaggi: 1 mese fa
  • pierdeo : novembre 2018
  • VELLARUSANO : fa piacere che ogni tanto qualcuno si favivo
  • VELLARUSANO : anche se in ritardo ricambio
  • toliveri : buonanno a tutti
  • PEPPE : Ho inserito alcuni link della nostra bella terra di Sicilia dove poter vedere alcune bellezze del Nostro territorio
  • PEPPE : «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link»
  • PEPPE : Oggi 06 gennaio 2017 Epifania , eccezzionale nevicata a Villarosa guardate le mie foto davanti casa
  • PEPPE : Ho inserito alcune foto della manifestazione in memoria del nostro poeta Vincenzo De Simone Giuseppe innuso
  • PEPPE : la mostra si chiudera il 12 aprile 2016
  • PEPPE : Da oggi presso la bibblioteca comunale e aperta la mostra fotografica su ?Chistu è lu me paisi? dedicata a V. De Simone
Effettua il login per urlare..
 
Alcune semplici regole da seguire per entrare a far parte di Villarosani.it
Le origini e la storia di Villarosani.it
Hai bisogno di assistenza? Vuoi darci un consiglio? Scrivici!
Rassegna stampa degli articoli riguardanti Villarosani.it
La storia, la geografia ed altre informazioni utili per conoscere il piccolo centro nel cuore della Sicilia.
 
© 2018 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.