Home arrow Il Muro
domenica 16 dicembre 2018
Benvenuto Visitatore.






Password dimenticata?
Non hai ancora un account? Registrati
Chi è online

Statistiche
Visite oggi: 17
Visite totali: 651063
Feed RSS di Villarosani.it
Social Bookmark
Aggiungi Villarosani.it a: Digg Aggiungi Villarosani.it a: Del.icoi.us Aggiungi Villarosani.it a: Yahoo Aggiungi Villarosani.it a: Blogmarks Aggiungi Villarosani.it a: Technorati Aggiungi Villarosani.it a: Smarking Aggiungi Villarosani.it a: Google Cos'è il Social Bookmark?
Annunci Google

Il Muro

   Clicca qui per scrivere un messaggio sul Muro


zorro    12 novembre 2006 17:20 |
Jack-sparrow ha compreso il senso del mio messaggio.Non ho nulla contro gli emigrati in Belgio, in Francia, in Germania, in Australia ecc.! E' il futuro degli ormai pochi Villarosani che non è considerato nei progetti e nelle attività di quelle "ombre" che in atto gestiscono il ! 8)

jack_sparrow    09 novembre 2006 09:34 |
secondo me Zorro fa una critica sul futuro di Villarosa e non sugli emigrati BELGIQUE. :)

lucialoverde    09 novembre 2006 09:14 |
non ho capito, zorro, cos'hai contro gli emigrati in belgio????

jack_sparrow    08 novembre 2006 19:24 |
Licciardi? I don't know if still lives Licciardi in Villarosa :( Per Cosentino-Zito mi sto informando "Bocathortre" non mi suona nuovo :grin

Giuseppe Licciardi    08 novembre 2006 14:25 |
VotoVotoVotoVotoVoto
I’m very sorry but I cannot right in Italian.

First I would like to thank the people for “internet site Villarosani.it” all the pictures are wonderful.

My name is Giuseppe Licciardi, my Father name was Salvatore Licciardi and my Grand Father name was Giovanni Licciardi. I think that he lived in quartieri San Giuseppe
We move from Villarosa to Belgium (liegi ) in 1957, my Grand Father past away in 1985 and my father in 1992.
Can somebody tell me more about my Grand Father?


436
messaggi

EasyBook


UrloBox
Ultimi Messaggi: 1 mese fa
  • pierdeo : novembre 2018
  • VELLARUSANO : fa piacere che ogni tanto qualcuno si favivo
  • VELLARUSANO : anche se in ritardo ricambio
  • toliveri : buonanno a tutti
  • PEPPE : Ho inserito alcuni link della nostra bella terra di Sicilia dove poter vedere alcune bellezze del Nostro territorio
  • PEPPE : «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link» «link»
  • PEPPE : Oggi 06 gennaio 2017 Epifania , eccezzionale nevicata a Villarosa guardate le mie foto davanti casa
  • PEPPE : Ho inserito alcune foto della manifestazione in memoria del nostro poeta Vincenzo De Simone Giuseppe innuso
  • PEPPE : la mostra si chiudera il 12 aprile 2016
  • PEPPE : Da oggi presso la bibblioteca comunale e aperta la mostra fotografica su ?Chistu è lu me paisi? dedicata a V. De Simone
Effettua il login per urlare..
 
Alcune semplici regole da seguire per entrare a far parte di Villarosani.it
Le origini e la storia di Villarosani.it
Hai bisogno di assistenza? Vuoi darci un consiglio? Scrivici!
Rassegna stampa degli articoli riguardanti Villarosani.it
La storia, la geografia ed altre informazioni utili per conoscere il piccolo centro nel cuore della Sicilia.
 
© 2018 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.