Home arrow FORUM arrow Arte, cultura e spettacoloarrow Bibliotecaarrow Harry Potter e le reliquie della morte
martedì 27 settembre 2022
Benvenuto! Accedi o registrati.
27 Settembre 2022, 01:02:28

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

33.087 Messaggi in 2.232 Discussioni da 1.437 utenti
Ultimo utente: niki
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  Forum - Villarosani.it
|-+  Arte, cultura e spettacolo
| |-+  Biblioteca (Moderatore: nephilem)
| | |-+  Harry Potter e le reliquie della morte
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: [1] Vai giù
Stampa
Autore Discussione: Harry Potter e le reliquie della morte  (Letto 7036 volte)
iltagliaerbe


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 272

FORZA E ONORE


« inserita:: 11 Agosto 2007, 17:26:59 »

Ragazzi ho avuto modo di leggere l'ultimo libro della bellissima saga di Harry Potter, e vi posso assicurare che va ben oltre ogni aspettativa. Se volete più chiarimenti basta chiedere,
io non anticipero nulla se non sotto espressa richiesta.
« Ultima modifica: 11 Agosto 2007, 17:33:07 da iltagliaerbe » Registrato


Per il bene più grande
nephilem


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« Risposta #1 inserita:: 11 Agosto 2007, 17:32:36 »

Ragazzi ho avuto modo di leggere l'ultimo libro della bellissima saga di Harry Potter, e vi posso assicurare che ben oltre ogni aspettativa

Ho sentito un'ottima critica sia al film che al romanzo... ma saresti così gentile da inserire una breve recensione... di questo romanzo?  Ciao
Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
iltagliaerbe


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 272

FORZA E ONORE


« Risposta #2 inserita:: 11 Agosto 2007, 17:36:03 »

Scusa
Per recensione cosa intendi?
Registrato


Per il bene più grande
Rommel


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.125


« Risposta #3 inserita:: 11 Agosto 2007, 21:54:48 »

si tratta di un articolo breve massimo di 4000 caratteri, dove l'autore descrive sommariamente il libro ma sopratutto lo analizza da un punto di vista critico letterario rispetto al genere del testo.
in sintesi non ti sta chiedendo un riassunto, ma cosa ne pensi in maniera un po più dettagliata
Registrato

Il prezzo della grandezza è la responsabilità.
Winston Churchill
iltagliaerbe


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 272

FORZA E ONORE


« Risposta #4 inserita:: 12 Agosto 2007, 01:02:26 »

Allora che posso dire, il libro e molto scorrevole e segue benissimo il filo logico dei libri precedenti, non
tralasciando niente e facendo capire che nella testa della Rowling tutto era gia deciso, perche anche i
piccoli particolari nei primi sono cruciali in questa avventura finale.
Quindi se vi appassionano i film e volete cominciare a leggere i libri per sapere come finisce la storia di
Harry vi consiglio vivamente di non fare l'errore di cominciare da dal 6° libro "Harry Potter e il principe mezzosangue",
avendo visto la versione cinematografica dei precedenti, ma bensi cominciare dal primo libro pure se vi sembrerà
un libro da bimbi, altrimenti non capirete niente.
Ho dato già dimostrazione a varie persone "compreso Rok", che i libri della serie sono più avvincenti dei film,
lasciando molto spazio alla fantasia e creando un sentimento di tenerezza verso Harry Potter che la pellicola,
per assurdo, non riesce a ricreare.
Tornando al 7° libro, posso dire che e emozionante, a volte entusiasmante e con una finale strappalacrime.
Pure se il premio per finale più strappalacrime, senza ombra di dubbio, tocca a "Harry Potter e il principe mezzosangue".
Che posso dire di più senza rovinare la lettura di questi libri?
Spero solo di essere riuscito a farvi venire la voglia di leggerli, e dopo adorarli come me,
che ormai li rileggo tutti almeno una volta l'anno.
Buona lettura a tutti e vi lascio con una frase tratta da "Harry Potter e il calice di fuoco"

PRIMA O POI DOBBIAMO TUTTI AFFRONTARE LA SCELTA TRA CIO' CHE E' GIUSTO E CIO' CHE E' FACILE
« Ultima modifica: 12 Agosto 2007, 08:14:53 da iltagliaerbe » Registrato


Per il bene più grande
nephilem


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« Risposta #5 inserita:: 12 Agosto 2007, 12:26:45 »

si tratta di un articolo breve massimo di 4000 caratteri, dove l'autore descrive sommariamente il libro ma sopratutto lo analizza da un punto di vista critico letterario rispetto al genere del testo.
in sintesi non ti sta chiedendo un riassunto, ma cosa ne pensi in maniera un po più dettagliata

grazie rommel per la precisisazione...  Buono!
Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
caluzzu


Gruppo: Bannati
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 928

DIO mi ama,alcuni esseri umani no.


« Risposta #6 inserita:: 16 Agosto 2007, 10:14:09 »

Harry Potter: come comportarsi?
di Fabrizia Costa Brenna




--------------------------------------------------------------------------------

Da quando sono nate le mie bambine, mi è capitato più di una volta di dover ponderare questioni sull’influenza esercitata dalla società in cui viviamo e sugli insegnamenti che avrei voluto far diventare parte integrante della loro vita.

Mi sono accorta molto presto che i bambini imparano seguendo il nostro esempio, e dal momento che fino ad una certa età credono fermamente che mamma e papà siano depositari della Verità Assoluta, mi son resa conto che le mie opinioni e le mie azioni dovevano essere frutto della mia convinzione, e non soltanto della corrente di pensiero del momento.

Ovviamente, come cristiani, è nostra responsabilità proteggere i nostri figli da ogni tipo di influenza esterna che possa attaccare la loro vita e la loro crescita spirituale, quindi l’arrivo di un personaggio come Harry Potter mi ha spinto a valutare con attenzione la questione delle forze occulte all’opera nel nostro mondo. Le mie conclusioni hanno sorpreso anche me!

Harry Potter è un ragazzino che un bel giorno scopre di essere un mago, e viene iscritto alla famosa Scuola di Magia di Hogwarth. I libri sono scritti benissimo, i film sono meravigliosi, i bambini collezionano figurine a scuola… cosa deve fare un genitore cristiano? Quando gli amici delle mie figlie decantavano le meraviglie di Hogwarth, mentre i nostri amici cristiani le denunciavano come sataniche, ho dovuto per forza prendere una posizione. Il tempo speso per vagliare opportunamente questo argomento è stato utilissimo in termini spirituali, perchè mi ha permesso di arrivare a conclusioni preziose e rilevanti anche per altre aree della mia vita. Spero che possano essere utili anche a voi e ai bambini che volete proteggere.

Questioni di Magia

La prima cosa che ho fatto è stato di chiedere a mia figlia di scrivere una lista di tutti i programmi, film, e libri in cui aveva trovato influenze occulte di qualsiasi genere. In meno di dieci minuti, avevo una lista di più di trenta titoli! Ogni giorno le mie figlie sono esposte a qualche esempio di pratica magica: alla televisione, nei centri commerciali, in cartoleria e persino alla radio!

Mi sono resa conto in fretta che per evitare tutto questo avremmo dovuto separarci completamente dalla cultura che ci circonda, ma questa per noi non è un’alternativa possibile perché andrebbe contro il comandamento di “andare in tutto il mondo” e condividere la buona notizia dell’amore di Dio.

Ho trovato interessante il fatto che le mie figlie avessero messo nella lista anche “Il Principe d’Egitto”, la storia dell’Esodo tratta dalla Bibbia, come una storia in cui compaiono pratiche occulte. Nella lista compaiono tantissimi cartoni animati, come Do-Re-Mi, le Winx, Mew-Mew e i Cavalieri dello Zodiaco, ma anche Shrek, Asterix, Biancaneve, Cenerentola, la Sirenetta, la Bella Addormentata, la Spada nella Roccia, Topolino, Pinocchio e il Lago dei Cigni! E’ chiaro che se dovessimo censurare tutte le storie in cui i “buoni” utilizzano poteri magici per combattere il male, dovremmo eliminare quasi tutta la letteratura per bambini, e anche una buona parte delle storie della Bibbia!

Non mi pareva certo la strada giusta, e quindi ho cercato delle linee-guida per limitare l’influenza dell’occultismo sulle mie bambine, assicurandomi che il loro intrattenimento o l’adeguarsi alla cultura sociale non fossero in disobbedienza a Dio.

Sul computer ho cercato tutti i riferimenti a magia, stregoneria e divinazione nella Bibbia. Ho trovato moltissime cose inaspettate, come per esempio il modo in cui Giacobbe usava una pratica pagana per far nascere agnelli macchiati ed ottenere così un gregge più grande come eredità, (Genesi 30:37-43), nonostante si ritenesse comunque benedetto da Dio (Genesi 30:30). La cosa interessante è che Giacobbe non si è messo a pregare Dio perché aumentasse il numero degli agnelli macchiati, ma è ricorso a quello che noi chiameremmo un “vecchio rimedio popolare”, basato su superstizioni antiche, per far concepire gli agnelli giusti. Il risultato è che Dio lo ha comunque benedetto con un gregge grandissimo.

Nel libro di Daniele, il re Nebuchadnezzar chiama Daniele “Capo dei Maghi” (Dan 4:9) e in Daniele 5:11-12 viene spiegato che il re lo aveva nominato “Capo dei maghi, degli incantatori, degli astrologi e dei divinatori”! Come poteva essere? Sicuramente Daniele non faceva queste cose! Eppure…

Sicuramente questa non è l’immagine che noi cristiani abbiamo di Daniele. Caspita, lui era quello che piuttosto che rinnegare il suo Dio si era fatto buttare nella fossa dei leoni! Cos’era successo?

Da ragazzo, Daniele era stato fatto prigioniero e deportato a Babilonia. Lui e i suoi amici si ritrovarono in una cultura straniera e impararono la lingua e la letteratura dei Babilonesi. Andarono a scuola con i “maghi” e i “veggenti” che servivano il re, e non c’è alcuna indicazione che si fossero rifiutati di leggere o ascoltare quello che veniva loro insegnato. Anzi, al momento della verifica, risultò che erano i primi della classe!

Nonostante ciò, non rinnegarono la loro devozione all’unico vero Dio né violarono mai le sue leggi. Rischiarono persino l’ira del re quando si rifiutarono di violare le leggi alimentari ebraiche!

Daniele è un buon esempio per le mie figlie. Viveva in un mondo pagano immerso nell’occultismo, vedeva e imparava le loro pratiche, ma manteneva la sua fede nel Dio di Israele. Daniele e i suoi amici non avevano paura di leggere cose che facevano parte della cultura del tempo. L’appetito culturale per il sovrannaturale dimostrava il bisogno profondo che questa gente aveva per il vero potere sovrannaturale, che può essere soddisfatto soltanto da Dio. E Daniele usò la sua conoscenza di questa cultura pagana per rivelare il suo Dio ai Babilonesi.

Costruire un muro o un’armatura?

A questo punto ci dobbiamo porre una domanda: come possiamo proteggere i nostri figli dai pericoli dell’occultismo che permea tutta la nostra cultura? Non credo sia biblicamente corretto ignorare le influenze culturali sui nostri figli, né abdicare la responsabilità di istruirli nelle vie di Dio. Ci sono quindi soltanto due modi per proteggerli da influenze negative:

Possiamo costruire una barriera per tenere fuori il mondo esterno
Possiamo equipaggiarli di armatura perché possano andare nel mondo adeguatamente protetti.
Perché costruire un muro non è una buona idea

Limitare la libertà è la prima causa di curiosità per ciò che è proibito e della conseguente ribellione.
Le minacce esterne sono così numerose che non possiamo tener fuori tutto ciò che è potenzialmente pericoloso. Se teniamo i bambini lontani da quello che può essere pericoloso, li teniamo anche lontani dalla possibilità di maturare ed imparare a difendersi da soli. Un buon esempio è proprio la storia della Sirenetta: se suo padre non le avesse tenuto nascosto l’esilio della Strega del Mare, e non le avesse proibito qualsiasi contatto col mondo degli umani, lei non sarebbe stata così vulnerabile.
Il muro non prende in considerazione il fatto che il male non viene soltanto da fuori, ma che “ognuno viene tentato dal suo desiderio, ed è trascinato via”.
I vantaggi dell’armatura

Quando la Bibbia parla di come annientare “i piani del nemico” e contrastare “le forze dell’oscurità nei regni celesti”, dice di mettersi un’armatura spirituale (Efesini 6:11-18). Attrezzare i nostri figli con un’armatura vuol dire aiutarli a sviluppare un sistema di protezione personale per il loro cuore e la loro mente. Non proibisce la loro partecipazione nella cultura del loro tempo, anche se piena di pericoli, ma li equipaggia per andare nel mondo ben protetti.

Proverbi 4 ci insegna come proteggere i giovani in un mondo pericoloso. Il verso 23 dice “Soprattutto, salvaguardate il vostro cuore, perché è la sorgente della vita”. Se riusciamo a motivare i nostri figli a far questo, svilupperanno il loro sistema di protezione personale e saranno vostri alleati nella lotta contro le forze del male. Non solo saranno protetti, ma crescendo svilupperano quella maturità necessaria ad affrontare la vita senza il vostro costante monitoraggio.

La Bibbia descrive chi è maturo come “quelli che per la pratica hanno addestrato i propri sensi a discernere i bene dal male”. Una parte importante dell’allevare i figli è aiutarli a “discernere il bene dal male”. Uno dei modi più efficaci per far questo è attraverso l’utilizzo di storie e personaggi di fantasia, insegnando loro a giudicare secondo la Parola di Dio.

Si possono usare storie della cultura contemporanea per insegnare loro il discernimento e a salvaguardare il loro cuore contro il male. Questo approccio è sicuramente biblico, perché le restrizioni messe da Dio riguardo all’occultismo sono ben definite in Deuteronomio 18:9-16, e l’esempio di Daniele ci mostra come si possa conoscere e studiare queste cose senza violare i comandamenti di Dio. 1 Corinzi 8 descrive come i cristiani possono avere opinioni diverse su questioni culturali di questo genere a patto che non violino la loro coscienza.

Se leggiamo o guardiamo queste storie con i nostri figli, abbiamo l’opportunità di metterle in un contesto cristiano. Con Harry Potter, si possono spiegare le pratiche occulte proibite e sottolinearne la pericolosità. Si possono anche far notare le lezioni morali, e gli errori fatti dai personaggi della storia. In tutto questo stiamo aiutando i vostri ragazzi a mettere in pratica il loro discernimento in un modo culturalmente rilevante. Li aiutiamo a mantenersi in contatto con la cultura dei loro compagni senza necessariamente farne parte, di modo che possano imparare a usare i riferimenti culturali sull’occultismo per far girare una conversazione sulle storie sovrannaturali nella Bibbia, e in questo modo condividere la loro fede con i loro amici. Non è per questo che siamo qui?

Per concludere…

Ci sono centinaia di articoli e sermoni su quanto sia pericoloso per i ragazzi leggere i libri di Harry Potter, quanti pericolosi casi di emulazione, quanti bambini “completamente presi” dall’occultismo. E’ un fatto che non si può ignorare, dal momento che sicuramente in tutte queste notizie qualcosa di vero dev’esserci…

Prima di tutto vorrei sottolineare come, in questa come per altre questioni, il pentecostalismo americano sia insorto a gran voce. Dal momento che alzano la voce per tradizione, questa non è una gran sorpresa, e non sorprende nemmeno che la chiesa evangelica italiana risponda all’unisono con gli stessi toni. Anche questa è una nostra tradizione.

Chi alza la voce si sente di più, e chi ribatte in toni discreti non può certo competere. Dico questo perché la maggior parte delle informazioni che circolano determinano l’opinione delle persone. Un po’ come un disco che senti trecento volte alla radio… dopo un po’ ti ritrovi a canticchiarlo anche se non ti piaceva. E’ il principio base della pubblicità.

Non conosco nessuno, tra quelli che denigrano Harry Potter con tanto fervore, che sia andato a vedere i film. Nessuno che abbia comprato i libri, che ne abbia letto uno da cima a fondo, per poi scrivere un’opinione “ragionata”. Per carità, possono anche non piacere e questo è più che legittimo, ma come si fa a giudicare qualcosa che non si conosce affatto, se non per sentito dire?

E chissà perché, adesso che c’è Harry Potter, non si parla più della satanicissima musica rock e di tutti i suoi tremendi messaggi subliminali, che fino a qualche anno fa era il nemico numero uno e mieteva vittime a centinaia. Non mi sembra che la musica sia migliorata, ultimamente… Le stesse cose dette sui gruppi rock, e poi ripetute per i Pokemon, ce le ritroviamo riciclate su Harry Potter: il nemico non cambia e la strategia nemmeno, non vi sembra che questo possa essere spunto di riflessione? Mettere paura ai ragazzi, demonizzando quello che comunque li circonda, non mi sembra affatto una strategia biblica, né tantomeno vincente, a giudicare dai risultati! Colui che è in noi non era più grande?

La questione più importante però è ancora un’altra.

Tutte queste testimonianze sono la prova lampante di quanto ho affermato prima: questi ragazzi siano incapaci di discernere il bene dal male, i loro genitori non li seguono, non insegnano, non guidano, non aiutano.

Che i ragazzi di oggi siano abbandonati a sé stessi è un dato di fatto, e non soltanto negli Stati Uniti. I genitori non hanno tempo e non sono interessati alle questioni spirituali… oppure fanno l’errore opposto, costruendo muri di protezione e lasciandoli nell’ignoranza.

Dio ha detto “La mia gente muore per mancanza di conoscenza”, e se i genitori non insegnano ai propri figli, chi lo farà? Probabilmente Harry Potter.

Fabrizia Costa Brenna


Ecco cosa una mamma intelligente.


Registrato

" border="0     é meglio un cane amico, che un amico cane
iltagliaerbe


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 272

FORZA E ONORE


« Risposta #7 inserita:: 16 Agosto 2007, 14:35:44 »

Caro caluzzu,
a me di quello che dice Fabrizia Costa Brenna non me ne puo fregar de meno, anche se giusto che ognuno esprima la sua opinione, sicuramente non nego l'importanza che la Bibbia ha nell'insegnameno dei valori morali, ma se lei non sa crescere i suoi figli senza non vuol dire che non ne siano capaci gli'altri .
Chi mi conosce, sa come sono i miei di figli, e posso garantire ( e non è per vantarmi ), che sono delle bambine molto educate, senza grilli per la testa, per niente viziate ,e da premettere che sono pure credenti e la più grande fa pure parte degli Scout, non tralasciando il fatto che io sono ateo.
Con questo cosa voglio dire?
Che a casa mia l'educazine e il distinguere il male dal bene e una delle prime priorità, e sopratutto vige la liberta di scelta.
Ma su una cosa sono d'accordo con lei, che dare la colpa totalmente a quello che ci circonda per i problemi dei preopri figli e da vigliacchi, perche non si riescere ad ammettere che forsa la colpa è del genitore che delega il suo ruolo di educatore ad altre persone o alla TV e hai libri.
Ma non mi faccio dire da nessuno come mi devo comportare o come devo educare i miei figli, troppe volte ho visto persone predicare bene per poi razzolare male.
Nessuno mi dice "cosi si fa" perche a sbagliare sono bravo anche da solo, ogni figlio ha un suo carattere ed e capacità di un gentore riuscire a impartire la giusta educazione a secondo del caso.
Ora caluzzu, se tu per esempio non sei capace di esporre un tuo pensiero personale, invece di scopiazzare quello che scrive qualcun'altro, fammi una cortesia.
NON RISPONDERMI PIU'
perche a me piace perdere tempo con persone che hanno proprie idee e riescono a esporle senza giri di parole.
« Ultima modifica: 16 Agosto 2007, 17:23:13 da iltagliaerbe » Registrato


Per il bene più grande
caluzzu


Gruppo: Bannati
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 928

DIO mi ama,alcuni esseri umani no.


« Risposta #8 inserita:: 16 Agosto 2007, 18:04:01 »

Caro iltagliaerba, ma sbambi subito.Io non mai messo in dubbio la tua educazione e quella che dai ai tuoi figli o figlie,io dico il mio pensiero su questo film.Ho preso questo spunto di questa donna che la pensa come altre persone che conosco,già avevo detto quello che pensavo prima e ti faccio notare che sei stato tu a fare il mio nome in uno dei tuoi interventi.Comunque scusami se ti sei sentito offeso e non voglio farti perdere tempo ma lasciami mettere quello che voglio nel forum se non vuoi non rispondere ciao DIO ti benedica caluzzu.
Registrato

" border="0     é meglio un cane amico, che un amico cane
nephilem


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« Risposta #9 inserita:: 16 Agosto 2007, 18:49:21 »

Per iltagliaerbe e caluzzu

La  prossima volta attenetevi alla discussione evitando inutili polemiche... Contrasti di idee ci sono sempre tra comuni mortali, se proprio dovete confrontarvi fatelo in privato!!!!!

Grazie  angel Nephilem
Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
iltagliaerbe


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 272

FORZA E ONORE


« Risposta #10 inserita:: 17 Agosto 2007, 01:21:33 »

Caro nephilem
 hai perfettamente raggione, ma purtroppo mi sono fatto trascinare, e chi mi conosce bene sa che io purtroppo sbambo subito.
Cambiando discorso, ti è piaciuta la mia recensione?
« Ultima modifica: 17 Agosto 2007, 01:23:39 da iltagliaerbe » Registrato


Per il bene più grande
nephilem


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« Risposta #11 inserita:: 17 Agosto 2007, 10:35:36 »

Caro nephilem
 hai perfettamente raggione, ma purtroppo mi sono fatto trascinare, e chi mi conosce bene sa che io purtroppo sbambo subito.
Cambiando discorso, ti è piaciuta la mia recensione?

Mi fa piacere che il mio richiamo "benevolo" non sia stato considerato da te una sorta di rimprovero, ma solamente una puntualizzazione... di fatti non ho ritenuto necessario ripulire il topic... dato che lo scambio di opinioni è stato fatto in modo lecito è corretto senza uso di turpiloquio, anche se devo dire che il vostro confrontarvi  era in  off topic (si parlava per lo più del film di Harry Potter come ha delineato caluzzu, e quì siamo nella sezione biblioteca), cmq chiudiamo il discorso... per la recensione, da me è stata gradita,  Come dice Nephilem:"non sono le parole che fanno di un testo un romanzo ma il contenuto!!!!" Ciao
« Ultima modifica: 17 Agosto 2007, 10:37:55 da nephilem » Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
iltagliaerbe


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 272

FORZA E ONORE


« Risposta #12 inserita:: 17 Agosto 2007, 13:59:23 »

Mi fa piacere che il mio richiamo "benevolo" non sia stato considerato da te una sorta di rimprovero, ma solamente una puntualizzazione... di fatti non ho ritenuto necessario ripulire il topic... dato che lo scambio di opinioni è stato fatto in modo lecito è corretto senza uso di turpiloquio, anche se devo dire che il vostro confrontarvi  era in  off topic (si parlava per lo più del film di Harry Potter come ha delineato caluzzu, e quì siamo nella sezione biblioteca), cmq chiudiamo il discorso... per la recensione, da me è stata gradita,  Come dice Nephilem:"non sono le parole che fanno di un testo un romanzo ma il contenuto!!!!" Ciao
Caro nephilem,
infatti io avevo aperto questa discussone proprio parlando dei libri e non dei film o qualunque altra cosa, se la discussione e stata deviata la colpa non è attribuibbile a me.
Comunque grazie per il tuo gradimento e se vuoi saperne di più non esitare a chiedere. Ciao
Registrato


Per il bene più grande
Pagine: [1] Vai su  
Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC
Joomla Bridge by JoomlaHacks.com
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.116 secondi con 23 interrogazioni al database.
 
© 2022 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.
Termini e Condizioni d'uso  |  Lo-Fi version  |  Mobile version

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.