Home arrow FORUM arrow Il Bararrow L'angolo della Tecnologiaarrow impariamo la netiquette...
domenica 03 luglio 2022
Benvenuto! Accedi o registrati.
03 Luglio 2022, 22:19:19

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

33.087 Messaggi in 2.232 Discussioni da 1.437 utenti
Ultimo utente: niki
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  Forum - Villarosani.it
|-+  Il Bar
| |-+  L'angolo della Tecnologia
| | |-+  impariamo la netiquette...
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: [1] Vai giù
Stampa
Autore Discussione: impariamo la netiquette...  (Letto 15887 volte)
nephilem


Gruppo: Moderatore Biblioteca
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« inserita:: 01 Novembre 2007, 08:01:29 »

Dopo aver pubblicato diverse guide continuo con la mia missione didattica inserendo quet'altro argomento di fondamentale importanza, sia in rete, che sui vari gruoppi di discussione... la netiquette! Ovvero il galateo in internet!!!

per definizione netiquette: la Netiquette, parola derivata dalla contrazione del vocabolo inglese net (rete) e quello di lingua francese étiquette (buona educazione), è un insieme di regole che disciplinano il comportamento di un utente di Internet nel rapportarsi agli altri utenti attraverso risorse quali newsgroup, mailing list, forum o e-mail in genere.

Il rispetto della netiquette non è imposto da alcuna legge, ma si fonda su una convenzione ormai di generale condivisione. Sotto un aspetto giuridico, la netiquette è spesso richiamata nei contratti di fornitura di servizi di accesso da parte dei provider.

Il mancato rispetto della netiquette comporta una generale disapprovazione da parte degli altri utenti della Rete, solitamente seguita da un isolamento del soggetto "maleducato" e talvolta dalla richiesta di sospensione di alcuni servizi utilizzati per compiere atti contrari ad essa (di solito l'e-mail e usenet). fonte wikipedia

Insomma la netiquette non è stata creata a caso, ma cosa dice il galateo in rete?


N E T I Q U E T T E
                Etica e norme di buon uso dei servizi di rete



Fra gli utenti  dei servizi telematici di rete,  prima fra tutte la rete
  Internet,  ed in particolare fra i lettori dei servizi di "news" Usenet,
  si sono  sviluppati nel corso  del tempo una  serie di "tradizioni" e di
  "principi  di buon  comportamento"  (galateo)  che vanno collettivamente
  sotto  il nome di "netiquette".  Tenendo ben a mente  che la entita' che
  fornisce l'accesso ai servizi di rete (provider, istututuzione pubblica,
  datore di lavoro, etc.)  puo' regolamentare in  modo ancora piu' preciso
  i doveri  dei  propri utente,  riportiamo in  questo documento  un breve
  sunto dei  principi fondamentali della  "netiquette",  a cui  tutti sono
  tenuti ad adeguarsi.

  1 Quando si arriva in un nuovo newsgroup o in una nuova lista di distri-
    buzione  via  posta  elettronica,  e' bene  leggere i  messaggi che vi
    circolano per almeno due settimane prima di inviare propri messaggi in
    giro per il mondo: in tale modo ci si rende conto dell'argomento e del
    metodo con cui lo si tratta in tale comunita'.

  2 Se si manda un messaggio, e' bene che esso sia sintetico e descriva in
    modo chiaro e diretto il problema.

  3 Non  divagare  rispetto all'argomento  del  newsgroup o della lista di
    distribuzione.

  4 Se si risponde ad un messaggio,  evidenziare i passaggi  rilevanti del
    messaggio  originario,  allo  scopo di  facilitare la  comprensione da
    parte di coloro che non lo hanno letto,  ma non riportare mai sistema-
    ticamente l'intero messaggio originale.

  5 Non  condurre "guerre di opinione"  sulla  rete a  colpi di messaggi e
    contromessaggi:  se  ci sono diatribe personali,  e' meglio risolverle
    via posta elettronica in corrispondenza privata tra gli interssati.

  6 Non pubblicare mai, senza l'esplicito permesso dell'autore,  il conte-
    nuto di messaggi di posta elettronica.

  7 Non pubblicare messaggi stupidi  o che semplicemente prendono le parti
    dell'uno o  dell'altro fra  i contendenti in una discussione.  Leggere
    sempre  le  FAQ  (Frequently  Asked Questions)  relative all'argomento
    trattato prima di inviare nuove domande.

  8 Non  inviare tramite posta elettronica messaggi pubblicitari o comuni-
    cazioni che non siano stati sollecitati in modo esplicito.

  9 Non essere intolleranti con chi commette errori sintattici o grammati-
    cali.  Chi scrive, e' comunque tenuto a migliorare il proprio linguag-
    gio in modo da risultare comprensibile alla collettivita'.

  Alle regole precedenti, vanno aggiunti altri criteri che derivano diret-
  tamente dal buon senso:

  A La rete  e' utilizzata come strumento di lavoro da molti degli utenti.
    Nessuno di costoro ha tempo  per leggere messaggi inutili o frivoli o
    di carattere personale, e dunque non di interesse generale.

  B Qualunque  attivita' che  appesantisca il traffico sulla rete,  quale
    per  esempio  il trasferimento  di  archivi voluminosi,  deteriora il
    rendimento   complessivo  della  rete.   Si  raccomanda  pertanto  di
    effettuare  queste  operazioni in  orari diversi da quelli di massima
    operativita'  (per esempio    di notte),  tenendo presenti le eventuali
    differenze di fuso orario.

  C Vi sono sulla rete una serie di siti server (file server) che conten-
    gono  in  copia aggiornata documentazione,  software ed altri oggetti
    disponibili sulla rete.  Informatevi preventivamente  su quale sia il
    nodo  server  piu' accessibile per  voi.  Se  un file  e' disponibile
    su di esso o localmente, non vi e' alcuna ragione per prenderlo dalla
    rete,  impegnando inutilmente  la linea e impiegando un tempo sicura-
    mente maggiore per il trasferimento.

  D Il software reperibile sulla rete puo' essere coperto da brevetti e/o
    vincoli di utilizzo di varia natura.  Leggere sempre  attentamente la
    documentazione di accompagnamento prima di utilizzarlo, modificarlo o
    re-distribuirlo in qualunque modo e sotto qualunque forma.


  E Comportamenti palesemente scorretti da parte di un utente, quali:

    - violare la sicurezza di archivi e computers della rete;

    - violare  la privacy  di altri utenti della rete,  leggendo o inter-
      cettando la posta elettronica loro destinata;

    - compromettere il funzionamento della  rete  e  degli apparecchi che
      la  costituiscono   con   programmi   (virus,  trojan horses, ecc.)
      costruiti appositamente;

    costituiscono dei  veri e propri crimini elettronici e come tali sono
    punibili dalla legge.

fonte http://www.nic.it/NA/netiquette.txt

sperando di aver fatto cosa gradita vi saluto cordialmente

angel nephilem



« Ultima modifica: 01 Novembre 2007, 08:36:23 da nephilem » Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
nephilem


Gruppo: Moderatore Biblioteca
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« Risposta #1 inserita:: 01 Novembre 2007, 08:11:48 »

Nel dettaglio la netiquette in un forum o gruppo di discussione

Ecco alcuni dei concetti fondamentali:

    * Ascoltare prima di parlare

        Cercare di capire le abitudini di ogni gruppo o area di discussione, il “filo” degli argomenti in corso, prima di intervenire. Ci vogliono parecchi giorni, anche settimane, per capire: meglio aspettare un po’ più a lungo che entrare a sproposito.

    * Non usare un eccesso di quoting

        Limitare la citazione del messaggio cui si risponde al minimo indispensabile. Ci sono persone che riportano per intero un lungo messaggio per aggiungere solo una riga che dice “sono d’accordo” o “non sono d’accordo”. Questa è pessima netiquette.

    * Essere brevi

        Le persone che frequentano abitualmente la rete ricevono una grande quantità di messaggi, liste, newsgroup eccetera, e non amano un ingombro eccessivo. Inoltre è faticoso leggere sullo schermo testi molto lunghi. In generale un testo che occupa più di due schermate sul monitor è da considerare “troppo lungo”. Spesso si può dire molto in poche righe.

    * Non fare citazioni lunghe

        Quando si consiglia la lettura di un testo, è meglio non citarlo per esteso, ma indicare dove lo si può trovare oppure proporre “chi vuole me lo dica e glie lo mando come messaggio personale” (in questo caso sarà accettabile, anzi gradito, un messaggio “multiplo” mandato alle persone che lo chiederanno).

    * Scusarsi (ma non troppo)

        Se si commette un errore, meglio non insistere, ma semplicemente chiedere scusa, soprattutto se è un errore “ingombrante” (come un messaggio troppo lungo, o inserito nel posto sbagliato). Però non vale la pena di scusarsi per una piccola svista, come un errore di ortografia. Errori di questo genere sono accettati quasi sempre senza problemi. È anche opportuno evitare di essere “pedanti”, di correggere gli altri per dettagli secondari.

    * Non fare “risse”

        Meglio evitare le flame e meglio non portare mai in un’area pubblica un dibattito privato, specialmente se polemico. Se proprio si considera necessaria una “rissa”, meglio tenerla in uno scambio di messaggi personali.

    * Capire prima di reagire

        Può capitarci di leggere qualcosa che ci dà fastidio: ma prima di reagire è meglio pensarci bene. Siamo sicuri che è un’aggressione? È una vera polemica o è uno scherzo? È intenzionale o è un banale errore? Abbiamo capito bene le abitudini, le usanze, il linguaggio del “luogo”? Ci conviene rispondere subito o aspettare un poco per vedere se interviene qualcun altro? La migliore risposta può essere il silenzio, o un messaggio privato? Molte flame si scatenano per un malinteso; e una volta che la “fiamma” della polemica è accesa diventa difficile spegnerla. Meglio pensarci prima.

    * Non fare spamming

        Prima di diffondere lo stesso testo in diversi “siti”, o mandarlo a diverse persone, meglio pensarci due volte. Siamo proprio sicuri che interessa a tutti? Una delle cose meno apprezzate nella rete è trovarsi la mailbox ingombra di messaggi “non richiesti”.

    * Non annoiare

        Ogni tanto uno scherzo o un argomento “futile” può essere piacevole, soprattutto se è detto in modo divertente. Ma non è il caso di esagerare, specialmente in “luoghi pubblici”, con il racconto di fatti personali o con ciò che a noi sembra divertente ma agli altri magari no. Se una cosa interessa solo a noi o a due o tre amici, meglio scambiarcela in messaggi privati che annoiare tutti gli altri. Accade, purtroppo, spesso che due o tre persone, che si “dilettano” fra loro con argomenti poco interessanti, svuotino uno spazio di dialogo, perché gli altri, annoiati, presto o tardi se ne vanno.

    * Non essere “grafomani”

        Non ripetersi, non dilungarsi, non scrivere troppo spesso. È una tentazione diffusa quella di ripetere lo stesso concetto, o mandare “raffiche” di messaggi. Prima di “inondare” una mailbox o un’area di discussione, meglio sempre chiedersi: “ma davvero gli altri troveranno interessante quello che dico”?

    * Badare al “tono”

        Molti malintesi nella comunicazione in rete derivano dalla mancanza della presenza “fisica”, delle espressioni e del tono di voce con cui diamo un senso e una tonalità alle nostre parole; e anche della possibilità di correggerci subito se un’altra persona non ci capisce. Per questo sono state inventate le “faccine” :-) e per questo, come abbiamo visto, è sempre meglio scrivere offline. È utile rileggere ciò che si è scritto, prima di spedirlo, e chiedersi: si capisce bene in che tono mi esprimo, se dico sul serio o scherzo, se sono in polemica o sto semplicemente ragionando? Chi non mi conosce, capirà le mie intenzioni?

    * Non usare il “tutto maiuscolo”

        Scrivere una parola, o (peggio) una frase IN LETTERE MAIUSCOLE è considerato l’equivalente di “urlare”: quindi una villania. Se si vuole mettere in evidenza una parola è meglio farla precedere e seguire da una sottolineatura _ o un asterisco * come per esempio _evidenza_ o *evidenza*. L’uso del “tutto maiuscolo” è da evitare nei titoli come nei testi.

    * Scegliere bene il titolo

        Specialmente nei gruppi di discussione o liste che sono lette da molte persone, la scelta dei titoli è importante: il titolo dovrebbe riflettere il più chiaramente possibile il contenuto del messaggio. Spesso nella grande mole di corrispondenza si fanno ricerche “per titolo” (che possono essere fatte “manualmente“, cioè scorrendo tutti i titoli, o “automaticamente”, cioè usando una “chiave di ricerca”). Una cattiva abitudine, purtroppo molto diffusa, è quella di seguire distrattamente il meccanismo automatico, offerto dagli OLR, di usare come titolo quello del messaggio cui si risponde, preceduto da “Re:”. Se questo di solito funziona per la prima risposta, quando il dibattito si allunga perde progressivamente senso: è facile che al quarto o quinto messaggio intitolato “Re: cavoli” si stia parlando di merenda.

    * Non “chiedere aiuto” inutilmente

        Di solito le richieste di consiglio e aiuto tecnico vengono accolte con simpatia. Ma è meglio evitare di fare domande inutili, come chiedere spiegazioni che è facile trovare in un manuale (che sia un manuale “stampato” o il help contenuto in quasi tutti i programmi) o in un “sito” che raccoglie quel tipo di informazioni. Spesso in un’area di discussione tecnica può accadere che sia già stata data una risposta alla domanda che vorremmo fare: meglio leggere all’indietro, o usare una delle “chiavi” di ricerca che molti programmi consentono, per scoprire se la risposta c’è già. Questo fa risparmiare tempo a noi - e soprattutto agli altri. È importante anche capire “dove” fare una domanda. Anziché chiedere nel “primo spazio che capita” è meglio verificare dove ci sono aree dedicate all’argomento che ci interessa (e dove, probabilmente, troviamo la risposta bell’e pronta).

    * Rispettare la privacy

        Non è corretto citare “in pubblico” messaggi privati senza il consenso di chi li ha scritti. C’è ovviamente una differenza fra una legittima citazione e una violazione della riservatezza, che non è difficile valutare in base al normale “buon senso” e alle regole abituali della cortesia.

    * Non essere impazienti

        Non possiamo aspettarci di ricevere sempre una risposta immediata. Solo in teoria i messaggi in rete viaggiano “alla velocità della luce”. Il percorso non è semplice, spesso è tortuoso. Un messaggio può arrivare in pochi minuti o parecchie ore. Talvolta un “ingorgo” in nodo della rete può causare un ritardo di giorni. Non tutti leggono frequentemente la loro mailbox. Non tutti hanno computer portatili o sistemi di collegamento “fuori sede”. Ognuno ha i suoi impegni, non sempre ha il tempo di risponderci. Inoltre, se il destinatario del nostro messaggio ha molta corrispondenza o è abbonato a molte liste o gruppi di discussione, la sua “cassetta della posta” può essere molto affollata.

fonte http://gandalf.it/net/netiq.htm
« Ultima modifica: 01 Novembre 2007, 08:15:25 da nephilem » Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
niki


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: A' Stazioni!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.757

La vita và vissuta fino in fondo.


« Risposta #2 inserita:: 01 Novembre 2007, 08:16:49 »

NEL DETTAGLIO LA NETIQUETTE IN UN FORUM O GRUPPO DI DISCUSSIONE

Ecco alcuni dei concetti fondamentali:

 
    * Essere brevi

        Le persone che frequentano abitualmente la rete ricevono una grande quantità di messaggi, liste, newsgroup eccetera, e non amano un ingombro eccessivo. Inoltre è faticoso leggere sullo schermo testi molto lunghi. In generale un testo che occupa più di due schermate sul monitor è da considerare “troppo lungo”. Spesso si può dire molto in poche righe.

   
fonte http://gandalf.it/net/netiq.htm

mi ci sono vloluti 20 minuti per leggerlo  superlollazzo superlollazzo superlollazzo superlollazzo
Registrato




nephilem


Gruppo: Moderatore Biblioteca
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« Risposta #3 inserita:: 01 Novembre 2007, 08:19:04 »

mi ci sono vloluti 20 minuti per leggerlo  superlollazzo superlollazzo superlollazzo superlollazzo

l'importante è averlo letto,  il tempo... di certo non è perso!!!!  Buono!

anche se la netiquette indica ciò che hai quotato... per il bene della causa è meglio spendere un po di parole in più... e fare uno strappo alla regola... 
« Ultima modifica: 01 Novembre 2007, 08:33:47 da nephilem » Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
caluzzu


Gruppo: Bannati
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 928

DIO mi ama,alcuni esseri umani no.


« Risposta #4 inserita:: 01 Novembre 2007, 09:34:09 »

Ma iei na liggi?
Registrato

" border="0     é meglio un cane amico, che un amico cane
DonTuri


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 329


« Risposta #5 inserita:: 01 Novembre 2007, 12:57:20 »

ma che mi devo prendere le ferie per leggere quello che scrivi  superlollazzo  superlollazzo  superlollazzo  superlollazzo  superlollazzo
Registrato

" border="0" border="0" height="50" width="130
nephilem


Gruppo: Moderatore Biblioteca
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« Risposta #6 inserita:: 01 Novembre 2007, 13:29:38 »

non ho parole... se vi stancate a leggere... allora fermatevi e continuate in un secondo tempo... ma poi non lamentatevi se ci sono polemiche o altri disguidi nel forum...
Ma iei na liggi?

si vede che non hai letto nemmeno 1/3 di ciò che ho scritto...

3° capoverso inizio discussione enuncia:
Citazione
l rispetto della netiquette non è imposto da alcuna legge, ma si fonda su una convenzione ormai di generale condivisione. Sotto un aspetto giuridico, la netiquette è spesso richiamata nei contratti di fornitura di servizi di accesso da parte dei provider.

Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
niki


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: A' Stazioni!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.757

La vita và vissuta fino in fondo.


« Risposta #7 inserita:: 01 Novembre 2007, 13:35:43 »

 Grande! Scrivi Neph che sei  Braaavo! chi si stanca lo evidenzia e lo legge dopo  yahoo yahoo yahoo
Registrato




nephilem


Gruppo: Moderatore Biblioteca
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« Risposta #8 inserita:: 01 Novembre 2007, 13:37:03 »

per i prossimi reply...

la suddetta discussione non è altro che una guida, e purtroppo anche se lunga è pur sempre utile... e la si può leggere  anche a poco a poco... non è sempre utile scherzare in argomenti che posso essere utili e soprattutto seri... Ogni tanto la vostra zagagliata è completamente fuori luogo...
questo consentitemelo!!!
Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
DonTuri


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 329


« Risposta #9 inserita:: 01 Novembre 2007, 13:37:13 »

Ma iei na liggi?

caluzzu sta attentu ca te dunanu a carta russa  superlollazzo  superlollazzo  superlollazzo  superlollazzo
Registrato

" border="0" border="0" height="50" width="130
cigliazza


Gruppo: Moderatore Globale
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 892

U cani muzzica u strazzatu...


« Risposta #10 inserita:: 27 Febbraio 2008, 10:53:58 »

Grazie nephilem per averci fornito queste regole del web  Buono!
Sconoscevo l'esistenza della NETIQUETTE  Linguaccia
Coloro i quali non sono interessati alla lettura di post un po' più lunghi del solito posso anche evitare di zagagliare inutilmente Amen
Registrato

E respirando brezze che dilagano su terre senza limiti e confini (L.B.)
Palermo Calcio

Gruppo: Visitatore

« Risposta #11 inserita:: 27 Febbraio 2008, 17:40:47 »

Nonostante i post di nephilem a volte siano eccessivamente lunghi, hanno sempre un profondo significato ed in questo caso sono anche molto utili!!!  Buono!



BRAVO NEPHILEM!!!  Braaavo!
Registrato
Pagine: [1] Vai su  
Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC
Joomla Bridge by JoomlaHacks.com
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.186 secondi con 27 interrogazioni al database.
 
© 2022 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.
Termini e Condizioni d'uso  |  Lo-Fi version  |  Mobile version

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.