Home arrow FORUM arrow Villarosaarrow Villarosani nel mondoarrow Oh...carù!!!
venerdì 24 maggio 2024
Benvenuto! Accedi o registrati.
24 Maggio 2024, 15:46:14

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

33.087 Messaggi in 2.232 Discussioni da 1.437 utenti
Ultimo utente: niki
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  Forum - Villarosani.it
|-+  Villarosa
| |-+  Villarosani nel mondo
| | |-+  Oh...carù!!!
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: 1 ... 3 4 5 6 7 [8] 9 Vai giù
Stampa
Autore Discussione: Oh...carù!!!  (Letto 81948 volte)
danieleBo


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: A19 (130 Km/h)
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 84

sicilianu sugnu


« Risposta #105 inserita:: 27 Marzo 2006, 11:26:27 »

ciao a tutti, sono interessato alla trasparenza dei sorteggi per scrutinatori, sono contento per molti giovani che hanno avuto tale fortuna(se tale si può chiamare) ma mi chiedo,a casa mia su quattro maggiorenni disoccupati,ne esce uno ogni 10 elezioni, il sottoscritto non ha avuto mai tale privilegio.Su alcuni nomi mi vorrei soffermare vedi PV. due sono le cose o è culo rotto, o sotto sotto ......a ogni elezione è presente forse senza di lei non si svolgono.
ciao


 
« Ultima modifica: 31 Marzo 2006, 09:25:46 da shark » Registrato

veru sicilianu sugnu
jack_sparrow


Gruppo: Moderatore Cinema
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.381


« Risposta #106 inserita:: 27 Marzo 2006, 14:32:26 »

Io te l'appoggio!  :-D

Ho saputo che la distinzione fra chi è disoccupato e chi invece non lo è, è stata fatta basandosi semplicemente sul "sentito dire". Senza nessun controllo serio!
Via via che uscivano i nomi degli estratti, si decideva se cestinarlo o meno.

Ma tanto non mi meraviglia più niente di questa amministrazione comunale, nè dei Villarosani in generale ... quando succedono queste cose non c'è mai nessuno che gli SCROSCIA LE GARGIE come si deve! Ci voleva una DENUNCIA.

Anche abbassare la soglia di età è ILLEGALE !!!  (devil)

Sono buoni solo a fare MINCHIATE !!! Leggete qui sotto:

Cittadinanza onoraria di Villarosa al 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo
 
Villarosa 27/03/06 - Ieri pomeriggio in una solenne cerimonia, con il consiglio comunale riunitosi in seduta straordinaria, alla presenza dell’intera amministrazione capeggiata dal sindaco Franco Costanza e con una sala consiliare gremita all’inverosimile da militari e cittadini, è stata conferita la cittadinanza onoraria di Villarosa al 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo. Di tale ambito onore è stato insignito il comandante di reggimento, col. Luigi Masiello, quale segno tangibile per l’amicizia e l’affetto che lo lega a Villarosa e il rapporto di solidarietà che ha saputo creare tra i suoi soldati e l’intera popolazione. Erano presenti anche il presidente della provincia Cataldo Salerno e il generale di brigata Vincenzo Santo. “Considerato che l’Amministrazione comunale –si legge nella delibera approvata all’unanimità dall’intero consiglio comunale presieduto da Angelo Fiorino- ha sempre dimostrato una particolare sensibilità per quelle attività che concorrono a favorire l’integrazione sociale e che promuovono la legalità, la pace, la solidarietà e l’intercultura tra i popoli; rilevato che da due anni si è affermata la presenza nel nostro territorio del 4° Reggimento Genio Guastatori, di stanza nella caserma "Ciro Scianna" di Palermo, comandato dal Col. Luigi Masiello, che svolge importanti missioni sia in Patria che in ambito internazionale. Propone di: riconoscere e condividere ufficialmente i valori della solidarietà, della legalità e dell’umanità che contraddistinguono il 4° Reggimento Genio Guastatori ; conferire la “Cittadinanza Onoraria” al Comandante del 4° Reggimento Genio Guastatori, Col. Luigi Masiello, per tutte le motivazioni riportate in premessa. Dare mandato al Sindaco di rappresentare la volontà espressa dal Consiglio Comunale in forma ufficiale in occasione delle manifestazioni della “Terza Giornata del Guastatore”. Il 4° Reggimento del Genio Guastatori si contraddistingue per l’attività prestata quasi sempre in situazioni di rischio e di pericolo per le operazioni di sminamento, per disattivazione di ordigni bellici, per interventi di soccorso di popolazioni colpite da calamità naturali, per interventi di bonifica del territorio, per le azioni a tutela della pubblica incolumità, per gli interventi diretti a ristabilire la legalità violata dal terrorismo e dalla mafia. Lo stesso è stato protagonista di numerose attività militari a favore delle popolazioni civili e, per tale motivo, il Presidente della Repubblica, con decreto n. 205 in data 28 aprile 2003, ha conferito alla Bandiera del 4° Reggimento Genio Guastatori la medaglia d’oro al valore dell’Esercito. Dal 2004 il 4° Reggimento Genio Guastatori ha trovato una sistemazione logistica ideale per svolgere le esercitazioni presso la Diga Morello e ciò ha portato ad un progressiva sinergia tra le due istituzioni, l’Esercito Italiano ed il Comune. “È stato semplice lavorare al fianco del Colonnello Luigi Masiello - ha detto il sindaco Franco Costanza - assieme al quale sono state organizzate varie manifestazioni culturali con spettacoli musicali, rappresentazioni militari e folclore locale; lo stesso è stato sempre presente in ogni manifestazione e, in ogni occasione, ha espresso il piacere di condividere con la cittadinanza villarosana il piacere di stare assieme. Grazie al suo stile, il Genio Guastatori si è completamente integrato ed ha consolidato importanti rapporti di amicizia e di stima”.  
Registrato

Chi è Dio? - Hai presente quando desideri fortemente una cosa ed esprimi il
desiderio che si realizzi? - Si - Ecco, Dio è quello che lo ignora. (The Island)
Silas


Gruppo: Moderatore Musica
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 604


« Risposta #107 inserita:: 27 Marzo 2006, 21:46:12 »

aH...NON CI ROMPETE....VA' CHE LA MAGGIOR PARTE DEI NOMI BENE O MALE E' DI GENTE CHE STA BENE....E CHE NON FA UN BEL CA*** DI NIENTE AL PAESE.
Sono molto contento x alcuni amici!!! :-D  LOL
Devo riscontrare il gran culo di alcune persone di cui non voglio fare nomi...però devo dire di essere contento per l'estrazione di alcune persone che ne hanno bisogno..


P.S. NON DITEMI CHE ,COME DITE VOI,C'E' STATO UN SORTEGGIO A SENTITO DIRE,XKE' ALTRIMENTI MI SA CHE DOVEVO ESSERE SORTEGGIATO ANCHE IO.....QUANDO MAI.....PAISI (schifo)
« Ultima modifica: 27 Marzo 2006, 21:50:02 da angel of the fog » Registrato

..Ma ndo vai se la banana non c'è l'hai..vieni con me te la farò veder..bella hawaiana attaccate a sta banana...

Alberto Sordi
il maestro


Gruppo: Il Maestro
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.307


« Risposta #108 inserita:: 28 Marzo 2006, 13:50:02 »

Novità?
Enna: 'Operazione cemento armato' appalti truccati: arrestati 74 imprenditori
 
Dopo lunghe, laboriose e complesse indagini, protrattesi per oltre due anni, si è conclusa una brillante attività investigativa con l’arresto di nr.74 imprenditori, titolari di imprese individuali e rappresentanti di società, che negli ultimi anni hanno operato nel campo dei lavori pubblici espletati per conto della Pubblica Amministrazione.

La vasta operazione in argomento – una delle più importanti degli ultimi anni – ha comportato questa notte l’impiego di circa 400 uomini della Questura di Enna, dei Commissariati di Piazza Armerina, Leonforte e Nicosia, delle Squadre Mobili di Palermo, Catania, Caltanissetta, Messina, Ragusa, Siracusa e Milano, dei Reparti Prevenzione Crimine di Catania e Palermo, oltre 100 mezzi e due aeromobili del reparto volo della Polizia di Stato. L’attività di indagine espletata dal Commissariato di P.S. di Piazza Armerina, ha consentito di debellare un sodalizio criminale che negli ultimi anni aveva determinato un “cancro” nel settore degli appalti pubblici banditi ed espletati in tutta la Provincia di Enna, riuscendo ad aggiudicarsi moltissimi appalti con ribassi minimi e prossimi allo zero, creando da una parte un grave danno alle stazioni appalti che dovevano assegnare l’incanto ad un prezzo quasi corrispondente a quello posto a base d’asta (ribassi a volte dello 0,0010 %), dall’altro l’esclusione delle imprese “pulite” che - proponendo ribassi con i normali prezzi di mercato - venivano automaticamente escluse.

Infatti, il delittuoso meccanismo che è stato scoperto quale chiave di lettura del progetto criminale ideato e realizzato dal “cartello” di imprese in argomento, prevedeva per l’appunto la partecipazione in massa delle società aderenti al medesimo sodalizio al fine di determinare – nell’ambito dell’applicazione della Legge regionale all’epoca vigente ( aggiudicazione ai sensi dell’art.14/comma 1° della Legge Regionale nr.4/96 con il criterio del massimo ribasso e con la procedura di cui all’art.1/ comma 6° della Legge Regionale nr.21/98 , così come sostituito dall’art.57/comma 13° della Legge Regionale nr.10/99), una soglia delle offerte anomalmente basse tale da escludere quasi tutte le altre imprese concorrenti e ovviamente non aderenti al citato “cartello”, nonchè stabilire a priori- mediante un calcolo matematico finemente ideato - la ditta associata che avrebbe avuto maggiori possibilità di successo.

La particolare attività di intelligence, unica nel suo genere in questa Provincia – per la sua ampiezza e complessità probabilmente tra le più efficaci anche in ambito nazionale - concentrata su 42 gare di appalto bandite ed espletate tra il 2000 ed il 2003 presso le PP.AA. della provincia di Enna, in particolare nei comuni di Enna, Piazza Armerina, Aidone, Barrafranca, Calascibetta, Catenanuova, Pietraperzia, Villarosa, Genio Civile di Enna, Provincia Regionale di Enna e A.S.L. di Enna nr.4, ha consentito di deferire complessivamente 109 personaggi, parte dei quali, precisamente gli odierni arrestati, pari a 74 imprenditori, sono risultati organici all’associazione a delinquere strutturata e promossa per raggiungere gli scopi anzidetti. Grazie alla caparbietà degli investigatori del Commissariato di P.S. di Piazza Armerina, diretti dal Commissario Capo Dr. Angelo Cavalieri, sono state raccolte e cristallizzate copiose e certe prove di colpevolezza da porre a carico degli arrestati, avuto riguardo ai seguenti punti:-
-ai ribassi offerti secondo una logica progressione matematica, caratterizzata da differenze quasi costanti tra una ditta e l’altra;
-alla analoga impostazione dattilografica e/o videografica computerizzata delle buste e dei documenti;
-alla stipula delle polizze fidejussorie presso le stesse agenzie di assicurazione;
-alla data e all’ora di presentazione delle offerte presso gli Uffici protocollo delle stazioni appaltanti;
-alla manoscrittura di compilazione dei documenti “offerta economica” che, nell’ambito di ogni singolo appalto oggetto di indagine, a gruppi di più imprese, sono risultati vergati da un unico soggetto scrivente.

Al vaglio degli inquirenti, coordinati dalla Procura della Repubblica di Enna, in particolare dal Sost. Proc.re Dott. Marco Sabella, sono stati oggetto di screening atti e documenti relativi ad oltre 100 gare di appalto, tra queste ultime – come già detto sopra- per 42 incanti pubblici sono stati approfonditi gli accertamenti che avrebbero poi portato alla “chiusura del cerchio” attorno agli indagati, la maggior parte residenti nei comuni di Leonforte, Assoro e Nissoria.

Determinante è risultato l’apporto alle indagini della Direzione Anticrimine Centrale diretta dal Prefetto Cavaliere, in particolare dagli uomini del Servizio Centrale della Polizia Scientifica – Sezione Indagini Grafiche -. Questi ultimi, con indagini tecniche sviluppatesi in via parallela con quelle strettamente di intelligence condotte dalla Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. di Piazza Armerina, hanno profuso specifiche competenze in materia di analisi grafiche, riuscendo ad apportare un ulteriore “tassello” al mosaico indiziario delineato, poiché numerosissimi sono risultati i documenti manoscritti analizzati – riconducibili a più società - vergati da un unico soggetto scrivente, prova questa dell’appartenenza ad un'unica regia criminale.

L’imponente materiale probatorio raccolto nel corso delle investigazioni è stato condensato in una corposa informativa supportata da puntuale elaborazione informatica, prodotta dagli investigatori del Commissariato di P.S. di Piazza Armerina e sottoposta al vaglio della Procura della Repubblica di Enna, che, facendo proprie tali risultanze ha richiesto al locale G.I.P. l’applicazione di misure cautelari a carico di gran parte degli indagati.

Il G.I.P. del Tribunale di Enna, Dr.ssa Francesca Cercone, condividendo la fondatezza dell’impianto accusatorio, ha emesso l’Ordinanza di Custodia Cautelare eseguita nella decorsa notte in 11 Comuni della Provincia ennese, in particolare a Leonforte, Nissoria, Assoro, Agira, Villarosa, Nicosia, Enna, Pietraperzia, Regalbuto, Gagliano Castelferrato ed Aidone, associando i numerosi indagati presso le Carceri di Enna, Piazza Armerina, Caltanissetta, Caltagirone e Catania.

Non si ecludono ulteriori sviluppi investigativi dagli interrogatori a cui saranno sottoposti i predetti imprenditori, significando che una simile realtà delittuosa, putroppo presente in questo territorio già martoriato da scarse risorse economiche, da una alta percentuale di disoccupazione, da infrastrutture che necessiterebbero di essere migliorate o realizzate.
I lavori pubblici appaltati alle imprese indagate coinvolgono quasi tutti i Comuni della Provincia, centri in cui sono stati aperti cantieri per la ristrutturazione di Scuole, Chiese, realizzazione di strade, isole ecologiche, ecc.-  
Registrato

Talè!?!
il maestro


Gruppo: Il Maestro
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.307


« Risposta #109 inserita:: 28 Marzo 2006, 13:51:18 »

Appalti truccati: I nomi degli arrestati in provincia di Enna
 
Enna 28/03/06 – I nomi degli arrestati in provincia di Enna dell’operazione ‘cemento armato’:
1) Antonino Barbera, anni 35 nato ad Enna, residente a Leonforte, direttore della Global Service di Barbera S. e Grimaldi G. s.a.s. con sede a Leonforte. Pregiudicato per omessa custodia di armi.
2) Salvatore Barbera, anni 33 nato ad Enna, residente a Leonforte, titolare e legale rappresentante della Global Service di Barbera S. e Grimaldi G. s.a.s. con sede a Leonforte.
3) Giocchino Bigotta, anni 62 nato a Leonforte, residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile con sede a Leonforte.
4) Gaetano Calabrese, anni 31 nato ad Hagen (Germania), residente a Nissoria, amministratore unico della ditta S.A.E.F. s.r.l. con sede a Nissoria
5) Rosario Calabrese, anni 54 nato ad Agira, residente a Nissoria, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile con sede a Nissoria. Pregiudicato per reati contro la persona, contro l’ambiente violazione norme su oli minerali, contravvenzione al c.d.s, inoserrvanza ai provvedimenti dell’autorità.
6) Giuseppe Gangheri, anni 48 nato a Leonforte ivi residente, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile con sede a Leonforte. Pregiudicato per lesioni personali, contravvenzioni al c.d.s.
7) Santo Cangeri, anni 55 nato e residente a Leonforte, direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
8) Francesco Castiglione, anni 46 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
9) Filippo Caviglia, anni 40 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile; sia in qualità di amministratore unico e direttore tecnico dell’impresa Caviglia Costruzioni con sede a Leonforte.
10) Giuseppe Conte, anni 37 nato ad Enna e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
11) Vincenzo Cremona, anni 42 nato e residente a Nissoria, direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
12) Giuseppe D’Agostino, anni 50 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile; pregiudicato per omicidio colposo.
13) Antonino D’Anna, anni 68 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile; pregiudicato turbata libertà degli incanti, associazione per delinquere, falsità materiale commessa dal privato.
14) Nicola D’Anna, anni 38 nato ad Enna e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
15) Francesco Dottore, anni 43 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
16) Giuseppe Ficarra, anni 62 nato e residente ad Agira, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
17) Salvatore Fioria, anni 43 nato ad Enna e residente a Leonforte, Presidente, amministratore e direttore tecnico della Nuova Edilizia Leonforte, Soc.Coop. a.r.l.
18) Michele Fiscella, anni 31 nato e residente a Nicosia, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
19) Giuseppe Gagliano, anni 67 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
20) Salvatore Gagliano, anni 39 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
21) Gaetano Grimaldi, anni 33 nato e residente a Leonforte, titolare e legale rappresentante della Global Service di Barbera S. e Grimaldi G. s.a.s.
22) Francesco Silvestro L’Episcopo, anni 56 nato a Troina e residente a Nissoria, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
23) Francesco La Rocca, anni 63 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa di costruzioni edili e stradali. Pregiudicato per porto abusivo di armi e munizionamento, per turbata libertà di incanti, associazione per delinquere, falsità materiale commessa dal privato.
24) Salvatore La Rocca, anni 33 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile. Pregiudicato per detenzione di stupefacenti.
25) Nunzio Laisa, anni 56 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
26) Giacono Laneri, anni 62 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile. Pregiudicato per reati contro l’amministrazione della Giustizia.
27) Salvatore Bartolomeo Manno, anni 44 nato e residente a Nissoria, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile. Pregiudicato per ricettazione.
28) Domenico Maria, anni 34 nato e residente a Leonforte, legale rappresentante e direttore tecnico della Coop. GI.MA.L. a.r.l., movimento terra – lavori stradali.
29) Carmelo Marino, anni 60 nato e residente a Loenforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
30) Giuseppe Messina, anni 53 nato a Enna e residente a Villarosa, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile. Pregiudicato per associazione a delinquere di stampo mafioso, falsità materiale commessa dal pubblico Ufficiale in atti pubblici e falsità materiale commessa dal privato.
31) Angelo Miceli, anni 67 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
32) Salvatore Miceli, anni 38 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile.
33) Rosario Santo Mugavero, anni 56 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile. Pregiudicato per reati sulle norme in materia di qualità dell’aria e inquinamento.
34) Antonino Muratore, anni 57 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’impresa I.M.T.. Pregiudicato per associazione a delinquere, falsa attestazione, giuda senza patente e reati contro l’amministrazione pubblica.
35) Francesco Muratore, anni 52 nato a Leonforte e residente a Nissoria, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile sita in contrada Faccialavata. Pregiudicato per favoreggiamento e reati contro l’incolumità pubblica.
36) Giovanni Muratore, anni 59, nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa edile sita in Nissoria contrada Cannolo. Pregiudicato per porto abusivo e detenzione armi, inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.
37) Salvatore Muratore, anni 42 nato e residente a Leonforte, presidente, legale rappresentante e direttore tecnico della Soc. Coop. A.R.L. ‘Sud.Edil.Term.’ con sede a Nissoria in contrada Cannolo. Pregiudicato per violenza privata.
38) Salvatore Antonino Novembre, anni 45 nato a Catania e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
39) Mario Panvini, anni 31, nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa con sede a Nissoria
40) Piero Pavini, anni 28 nato e residente a Leonforte, amministratore unico e direttore tecnico dell’impresa Eurocostruzioni srl con sede a Leonforte.
41) Signorello Pedalino, anni 51 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
42) Cataldo Salvatore Proietto, anni 35 nato e residente a Gagliano Castelferrato, amministratore dell’impresa Pro.Gi.Co. Pregiudicato per turbata libertà degli incanti e uso di atto falso.
43) Giordano Proietto, anni 37 nato e residente a Gagliano Castelferrato, amministratore dell’impresa Pro.Gi.Co. Pregiudicato per turbata libertà degli incanti e uso di atto falso
44) Giuseppe Proietto, anni 68 nato e residente a Gagliano Castelferrato, amministratore dell’impresa Pro.Gi.Co. Pregiudicato per turbata libertà degli incanti, reati contro la pubblica amministrazione e in materia di legge urbanistica.
45) Salvatore Romano, anni 53 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa con sede a Leonforte.
46) Salvatore Scaminaci Russo, anni 56 nato a Capizzi (ME) e residente a Nissoria, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
47) Giuseppe Screpis, anni 37 nato ad Enna e residente ad Assoro, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
48) Angelo Varveri, anni 38 nato ad Enna e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.


Il provvedimento restrittivo è stato notificato dalla polizia anche a altri 26 indagati ai quali il Gip ha concesso gli arresti domiciliari. Sono:

49) Michele Bongiovanni, anni 37 nato e residente a Pietraperzia, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
50) Salvatore Cantella, anni 50, nato e residente a Villarosa, legale rappresentante e socio amministratore (con poteri di firma) della società ‘C.& C Costruzioni s.n.c.’con sede a Villarosa.
51) Tommaso Caviglia, anni 75 nato e residente a Leonforte, amministratore e direttore tecnico dell’impresa Caviglia Costruzioni s.r.l
52) Salvatore Carambia, anni 46 nato e residente a Regalbuto, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
53) Giovanni Climenti, anni 52 nato e residente a Villarosa, legale rappresentante e socio amministratore (con poteri di firma) della società ‘C.& C Costruzioni s.n.c.’con sede a Villarosa.
54) Gaetano Cosenza, anni 45 nato a Piazza Armerina e residente ad Enna, Villaggio Pergusa contrada Iacopo, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
55) Salvatore D’Anna, anni 51 nato e residente a Leonforte, direttore tecnico dell’omonima impresa. Pregiudicato per omicdio volontario tentato, reati control a persona, violenza privata.
56) Salvatore Di Marco, anni 58 nato e residente ad Assoro, presidente legale della ditta ‘La Concordia’ con sede ad Assoro.
57) Giovanni Pasqua, anni 36 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
58) Stefano Fasciana, anni 44 nato e residente a Regalbuto, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
59) Biagio Fazzi, anni 57 nato e residente a Enna, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
60) Paolo Fazzi, anni 60 nato e residente ad Enna, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
61) Gaetano Ficarra, anni 50 nato e residente ad Agira, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
62) Francesco Gagliano, anni 34 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
63) Mario Giangreco, anni 33 nato e residente Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
64) Antonino Giunta, anni 32 nato e residente a Nissoria, titolare e direttore tecnico della ditta Elettroimpianti con sede a Nissoria
65) Angelo La Biunda, anni 57 nato e residente ad Assoro, presidente del consiglio di amministrazione della Soc. Coop. ‘La Concordia’ di Assoro.
66) Angelo Manno, anni 45 nato e residente ad Agira, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa. Pregiudicato per reati contro PP.UU.
67) Filippo Messina, anni 27 nato ad Enna e residente a Villarosa, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa. Pregiudicato per turbata libertà degli incanti, contraffazione delle impronte di una pubblica autenticazione o certificazione.
68) Filippo Messina, anni 48 nato a Mojeuvre (Francia) e residente a Pietraperzia, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
69) Giuseppe Messina, anni 65, nato e residente ad Aidone, rappresentante legale e direttore tecnico della società ‘Sanfilippo Costruzioni s.r.l.’ con sede ad Aidone.
70) Alfonso Panini, anni 55 nato ad Enna e residente a Nissoria, Amministratore unico della ditta ‘CO.PA.R. Costruzioni s.r.l’ con sede a Leonforte, nonché amministratore unico e direttore tecnico della ‘SI.CO.PA 2000 s.r.l.’ con sede a Leonforte. Pregiudicato per reati contro la pubblica amministrazione, contro il patrimonio e l’ordine pubblico.
71) Gaetano Pedalino, anni 56 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’impresa I.C.E.S.P. con sede a Leonforte
72) Pasquale Trosso Principato, anni 52 nato e residente a Leonforte, titolare e direttore tecnico dell’omonima impresa.
73) Giuseppe Rubino, anni 61, nato e residente a Leonforte, direttore tecnico dell’omonima impresa.
74) Salvatore Varveri, anni 68 nato e residente a Leonforte, direttore tecnico dell’omonima impresa.
 
Registrato

Talè!?!
jack_sparrow


Gruppo: Moderatore Cinema
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.381


« Risposta #110 inserita:: 28 Marzo 2006, 14:07:05 »

a leggere i nomi dei Villarosani non mi sono meravigliato del tutto... un pò si. Su alcuni non l'avrei mai detto!  Oooh   Oooh   Oooh

Mi sconforta tanto l'aver letto quanti BASTARDI leonfortesi hanno mangiato sulle spalle dei contribuenti in tutti questi anni.
[/size]
Registrato

Chi è Dio? - Hai presente quando desideri fortemente una cosa ed esprimi il
desiderio che si realizzi? - Si - Ecco, Dio è quello che lo ignora. (The Island)
arsodibastoni


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 542


« Risposta #111 inserita:: 28 Marzo 2006, 19:49:56 »

mi sa che non devo più scrivere...
oggi su la sicilia (e domani su vivienna) ho dato il meglio di me: nessuno scrive che in terza ctg molti ragazzi hanno abbandonato la squadra, ma io sì!!!
e mi sono cominciate ad arrivare proteste dai capoccia...
ma chi dimostrerà che ho scritto cazzate?nessuno, visto che ho scritto solo dati di fatto... ed ho anche dato onore al merito (dove possibile)

ecco la versione integrale di ciò che ho scritto (su "LA SICILIA" hanno tagliato dall'asterisco * in poi x motivi di spazio):





Calcio terza categoria
26/03/06
U.S. Villa
Puzzangara (25” s.t. D’Urso), Scelfo, Tropea, Profeta, Giarratana, Rivituso D, Rivituso S. (1” s.t. Rizzo), Albo, Di Salvo, Mazzurco (20” s.t. Sollami), Graziano  

Campofranco
Scozzaro, Scafanella, Nicastro, Malta, Morreale G, Casà, Morreale D, Curato, Malta S (30” s.t. Scozzaro S.), Ricotta, Lombardo (21” s.t. Termini)  

Arbitro: Mulone di Caltanissetta

Davanti ad un numerosissimo pubblico, con una significativa presenza di tifosi ospiti, il Villa esce sconfitto per 4 a 0 dalla sfida col Campofranco, che ora disputerà lo spareggio promozione con il Real Suttano.
La gara, ultima di campionato, si è subito messa in salita per i padroni di casa, che hanno subito il primo gol, dopo soli tre minuti, da Ricotta, abile a sfruttare un’ingenuità difensiva dei gialloblù. Da quel momento la gara è stata un monologo degli ospiti che, spinti dall’obiettivo del primo posto, non hanno concesso quasi niente ad una squadra che ha messo in campo, per otto undicesimi, ragazzi della categoria allievi, bravi ma inferiori, per forza fisica ed esperienza, a varie formazioni del torneo. La rete di Malta al 20”, la seconda marcatura di Ricotta al 64” ed il quarto gol di Morreale al 78”, hanno messo in evidenza i limiti di una squadra che in futuro potrebbe fare bene. Il presente parla, però, di una formazione priva di punti di riferimento nelle zone più importanti del campo. A parte il portiere Puzzangara, Di Salvo (sacrificato tra centrocampo e attacco) e l’allenatore Mazzurco (che si alterna tra difesa ed attacco), la squadra manca di giocatori adatti alla categoria. Dei giocatori ritratti ad inizio stagione nella foto ufficiale, non restano che pochi elementi :huh:  e in molte partite sono stati schierati allievi costretti a disputare due partite nel fine settimana. A fine stagione la squadra si è trovata quasi senza attaccanti di ruolo, e con una difesa con un’età media di diciotto anni. L’anonima posizione a centro classifica rispecchia una stagione in cui molti tesserati (che per vari motivi non hanno trovato spazio), hanno lasciato la società per problemi con la dirigenza. *Unica nota positiva della stagione, il primo posto in coppa disciplina,(clapclap)  che sottolinea la correttezza e lo spirito sportivo che la società richiede ai propri giocatori, e le prestazioni stagionali di Lucio profeta (schierato in tutte le partite), Domenico Rivituso e Rosario Sollami(clapclap) , i giovani che hanno meglio interpretato gli insegnamenti del mister Pier Paolo Mazzurco e del suo secondo Leonardo Cordaro.    


                                                                                                                 Salvatore Bruno
 (clapclap)  
Registrato

Io nacqui a debellar tre mali estremi: tirannide, sofismi, ipocrisia (T.C.)
il maestro


Gruppo: Il Maestro
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.307


« Risposta #112 inserita:: 29 Marzo 2006, 00:53:10 »

VAIVAIVAIVAIVAIVAIVAI
Registrato

Talè!?!
Zio d'America


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.174


WWW
« Risposta #113 inserita:: 30 Marzo 2006, 22:34:47 »

Grazie anche al contributo del sottoscritto, da oggi su Wikipedia il termine [span style='font-size:14pt;line-height:100%'][span style='font-family:Arial']Villarosa[/url]
Ho anche provveduto ad inserire il link di Quelli del Royal.
Se non gradite o avete qualche altra informazione da aggiungere potete farlo liberamente.[/span][/span]
« Ultima modifica: 31 Marzo 2006, 13:26:34 da pazzotranquillo » Registrato



Silas


Gruppo: Moderatore Musica
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 604


« Risposta #114 inserita:: 30 Marzo 2006, 22:38:18 »

MA UNNI ANA'GGHIRI.. (schifo)  
Registrato

..Ma ndo vai se la banana non c'è l'hai..vieni con me te la farò veder..bella hawaiana attaccate a sta banana...

Alberto Sordi
shark


Gruppo: Amministratore
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 829


« Risposta #115 inserita:: 31 Marzo 2006, 09:20:55 »

Citazione
Grazie anche al contributo del sottoscritto, da oggi su Wikipedia il termine Villarosa[/url]

Ho anche provveduto ad inserire il link di Quelli del Royal.
Se non gradite o avete qualche altra informazione da aggiungere potete farlo liberamente.
Bravo Sgamo! Complimenti per l'idea e per averla sviluppata su Wikipedia un progetto molto ambizioso e interessante.
Si potrebbe aggiungere, visto la nostra tradizione mangiataria, qualche ricetta tipica...
Registrato



shark


Gruppo: Amministratore
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 829


« Risposta #116 inserita:: 31 Marzo 2006, 09:25:35 »

Citazione
mi sa che non devo più scrivere...
oggi su la sicilia (e domani su vivienna) ho dato il meglio di me: nessuno scrive che in terza ctg molti ragazzi hanno abbandonato la squadra, ma io sì!!!
e mi sono cominciate ad arrivare proteste dai capoccia...
ma chi dimostrerà che ho scritto cazzate?nessuno, visto che ho scritto solo dati di fatto... ed ho anche dato onore al merito (dove possibile)

ecco la versione integrale di ciò che ho scritto (su "LA SICILIA" hanno tagliato dall'asterisco * in poi x motivi di spazio):





Calcio terza categoria
26/03/06
U.S. Villa
Puzzangara (25” s.t. D’Urso), Scelfo, Tropea, Profeta, Giarratana, Rivituso D, Rivituso S. (1” s.t. Rizzo), Albo, Di Salvo, Mazzurco (20” s.t. Sollami), Graziano  

Campofranco
Scozzaro, Scafanella, Nicastro, Malta, Morreale G, Casà, Morreale D, Curato, Malta S (30” s.t. Scozzaro S.), Ricotta, Lombardo (21” s.t. Termini)  

Arbitro: Mulone di Caltanissetta

Davanti ad un numerosissimo pubblico, con una significativa presenza di tifosi ospiti, il Villa esce sconfitto per 4 a 0 dalla sfida col Campofranco, che ora disputerà lo spareggio promozione con il Real Suttano.
La gara, ultima di campionato, si è subito messa in salita per i padroni di casa, che hanno subito il primo gol, dopo soli tre minuti, da Ricotta, abile a sfruttare un’ingenuità difensiva dei gialloblù. Da quel momento la gara è stata un monologo degli ospiti che, spinti dall’obiettivo del primo posto, non hanno concesso quasi niente ad una squadra che ha messo in campo, per otto undicesimi, ragazzi della categoria allievi, bravi ma inferiori, per forza fisica ed esperienza, a varie formazioni del torneo. La rete di Malta al 20”, la seconda marcatura di Ricotta al 64” ed il quarto gol di Morreale al 78”, hanno messo in evidenza i limiti di una squadra che in futuro potrebbe fare bene. Il presente parla, però, di una formazione priva di punti di riferimento nelle zone più importanti del campo. A parte il portiere Puzzangara, Di Salvo (sacrificato tra centrocampo e attacco) e l’allenatore Mazzurco (che si alterna tra difesa ed attacco), la squadra manca di giocatori adatti alla categoria. Dei giocatori ritratti ad inizio stagione nella foto ufficiale, non restano che pochi elementi :huh:  e in molte partite sono stati schierati allievi costretti a disputare due partite nel fine settimana. A fine stagione la squadra si è trovata quasi senza attaccanti di ruolo, e con una difesa con un’età media di diciotto anni. L’anonima posizione a centro classifica rispecchia una stagione in cui molti tesserati (che per vari motivi non hanno trovato spazio), hanno lasciato la società per problemi con la dirigenza. *Unica nota positiva della stagione, il primo posto in coppa disciplina,(clapclap)  che sottolinea la correttezza e lo spirito sportivo che la società richiede ai propri giocatori, e le prestazioni stagionali di Lucio profeta (schierato in tutte le partite), Domenico Rivituso e Rosario Sollami(clapclap) , i giovani che hanno meglio interpretato gli insegnamenti del mister Pier Paolo Mazzurco e del suo secondo Leonardo Cordaro.    


                                                                                                                 Salvatore Bruno
 (clapclap)
Complimenti per l'articolo Totò
Registrato



Zio d'America


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.174


WWW
« Risposta #117 inserita:: 31 Marzo 2006, 12:28:27 »

Citazione
Bravo Sgamo! Complimenti per l'idea e per averla sviluppata su Wikipedia un progetto molto ambizioso e interessante.
Si potrebbe aggiungere, visto la nostra tradizione mangiataria, qualche ricetta tipica...
Grazie x i complimenti shark, ma sarebbe il dovere di tutti noi "pubblicizzare" ciò che di buono ha il nostro amato paese.
A questo punto chiedo soprattutto all'esperto Rommel di ampliare la sezione "economia" mentre quella enogastronomica la dovremmo concordare in comune con qualche altro utente del portale.
Registrato



Sigmund Freud


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 946


« Risposta #118 inserita:: 31 Marzo 2006, 13:08:44 »

Citazione
Citazione
Bravo Sgamo! Complimenti per l'idea e per averla sviluppata su Wikipedia un progetto molto ambizioso e interessante.
Si potrebbe aggiungere, visto la nostra tradizione mangiataria, qualche ricetta tipica...
Grazie x i complimenti shark, ma sarebbe il dovere di tutti noi "pubblicizzare" ciò che di buono ha il nostro amato paese.
A questo punto chiedo soprattutto all'esperto Rommel di ampliare la sezione "economia" mentre quella enogastronomica la dovremmo concordare in comune con qualche altro utente del portale.
sgamo vedo che finalmente hai trovato un altro hobby:la cucina!
ma non eri appassionato di calcio?
comunque visto che questa non è la sede adatta per sottolineare tutti i limiti bianconeri,volevo consigliarvi una ricetta tipicamente anglosassone: polli alla champions.
preparazione: prendete 11 polli guidati da un parola censurata e,dopo averli fatti convicere di essere dei galli per quasi un anno, portateli a londra in campo chiamato Highbury dove cresce un erbetta particolarmente nutriente e aromatica;lascieteli rosolare per circa novanta girandoli di tanto in tanto con due cucchiai chiamati Henry e Fabregas; a cottura ultimata servire in una coppa dalle grandi orecchie,magari accompagnando il tutto con un ottimo vino.


P.S sale e pepe q.b.
[/size]
 
Registrato

Se l'uomo distoglierà dall'aldilà le sue speranze e concentrerà sulla vita terrena tutte le forze rese così disponibili, riuscirà probabilmente a rendere la vita sopportabile per tutti e la civiltà non più oppressiva per alcuni.
Zio d'America


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.174


WWW
« Risposta #119 inserita:: 31 Marzo 2006, 14:02:19 »

Credo che tu nella vita hai solamente l'hobby di  dire [/size] MINCHIATE[/size] [span style='color:blue']e cambiare discorso. [/size] [/span]
« Ultima modifica: 31 Marzo 2006, 14:03:13 da sgamo56 » Registrato



Pagine: 1 ... 3 4 5 6 7 [8] 9 Vai su  
Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC
Joomla Bridge by JoomlaHacks.com
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.077 secondi con 21 interrogazioni al database.
 
© 2024 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.
Termini e Condizioni d'uso  |  Lo-Fi version  |  Mobile version

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.