Home arrow FORUM arrow Villarosaarrow La storiaarrow REPRESSIONE FASCISTA dei dissidenti del regime a VILLAROSA
domenica 21 aprile 2024
Benvenuto! Accedi o registrati.
21 Aprile 2024, 17:40:36

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

33.087 Messaggi in 2.232 Discussioni da 1.437 utenti
Ultimo utente: niki
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  Forum - Villarosani.it
|-+  Villarosa
| |-+  La storia (Moderatore: Rommel)
| | |-+  REPRESSIONE FASCISTA dei dissidenti del regime a VILLAROSA
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: 1 [2] Vai giù
Stampa
Autore Discussione: REPRESSIONE FASCISTA dei dissidenti del regime a VILLAROSA  (Letto 26271 volte)
Rommel


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.125


« Risposta #15 inserita:: 27 Marzo 2011, 15:19:30 »

non sapevo dei lampioni rimasti fermi nella palestra sino al dopoguerra...ma poi che fine hanno fatto?
Registrato

Il prezzo della grandezza è la responsabilità.
Winston Churchill
osvaldo

Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 232


« Risposta #16 inserita:: 27 Marzo 2011, 22:59:38 »

non sapevo dei lampioni rimasti fermi nella palestra sino al dopoguerra...ma poi che fine hanno fatto?

Non so perchè ero alunno di quarta e di quinta elementare (1944 e 1945). E' certo che  non partirono per costruire materiale bellico, ma non mi è arrivata negli anni seguenti nessuna malignità al riguardo, tipo quella dell'oro per ... la patria....

Ecco un esemplare di quei lampioni in ghisa! Questo sorgeva di fronte al negozio di Enzo Restivo, proprio davanti al nuovo panificio di Giovanni Scelso.
« Ultima modifica: 29 Marzo 2011, 19:42:17 da osvaldo » Registrato

Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me. Emanuele Kant
osvaldo

Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 232


« Risposta #17 inserita:: 03 Aprile 2011, 21:47:35 »

Ho rielaborato il post su Carminu Ciciriddu vittima della dittatura fascista confrontandolo col maggior caso pietoso di Gino Girolimoni. Potete trovare il post su www.bellarrosa.blogspot.com
Registrato

Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me. Emanuele Kant
Pagine: 1 [2] Vai su  
Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC
Joomla Bridge by JoomlaHacks.com
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.044 secondi con 22 interrogazioni al database.
 
© 2024 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.
Termini e Condizioni d'uso  |  Lo-Fi version  |  Mobile version

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.