Benvenuto! Accedi o registrati.
19 Ottobre 2019, 20:24:24

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

33.087 Messaggi in 2.232 Discussioni da 1.431 utenti
Ultimo utente: niki
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  Forum - Villarosani.it
|-+  Il Bar
| |-+  Quattro chiacchiere in compagnia
| | |-+  Lezioni per diventare veri villarosani...
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: [1] 2 3 4 5 6 ... 14 Vai giù
Stampa
Autore Discussione: Lezioni per diventare veri villarosani...  (Letto 82534 volte)
yulia

Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 243


« inserita:: 21 Febbraio 2008, 21:38:22 »

Prendo spunto da un post veramente molto simpatico di Shark per aprire una nuova discussione...

Il post è questo:

" Diciamo che abbiamo una schiera di professori ordinari.

Organizziamo anche corsi a distanza, la nostra offerta formativa prevede:

- laurea breve in scienze mangiatarie
- laura specialistica in Sicilianità ad indirizzo Villarosanità
- master in e Zagagliamento


Tra le materie fondamentali:
- Ars mangiandi
- Grammatica pilusa
- Fondamenti di Giuochi con le carte 1 (Tivitti, Scopa, Briscola a 2, Siluro)
- Fondamenti di Giuochi con le carte 2 (Scopone scientifico, briscola in 4, Briscolone in 6)
- Teoria e Tecnica del 48
- Esegesi del quotidiano sportivo"

A quanto pare per diventare Villarosana DOC devo imparare prima di tutto la lingua ( ... e per quello ho già aperto una discussione apposita) e avere una buona base in scienze mangiatarie ( ... e questo non si può fare nel forum  bava ), specializzarmi in Villarosanità e conoscere i meccanismi dell' e-Zagagliamento ( Zagagliamento virtuale: A quanto ho capito dalle discussioni lo zagagliamento è lo scambiarsi frecciatine simpatiche e pungenti in stile siciliano e in particolare villarosano... Giusto?).

Prometto di essere un'alunna diligente  Fatica

Yulia
Registrato
Zio d'America


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.174


WWW
« Risposta #1 inserita:: 21 Febbraio 2008, 21:57:16 »

Mi manca una materia... quella del 48
Registrato



shark


Gruppo: Amministratore
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 829


« Risposta #2 inserita:: 21 Febbraio 2008, 22:13:20 »

Sei sulla buona strada.
Registrato



yulia

Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 243


« Risposta #3 inserita:: 21 Febbraio 2008, 22:23:20 »

Mi manca una materia... quella del 48

Di che tipo di materia si tratta?
Registrato
yulia

Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 243


« Risposta #4 inserita:: 21 Febbraio 2008, 22:26:01 »

Sei sulla buona strada.

Ho bisogno di qualcuno che mi accompagni in questa strada  barella
Registrato
shark


Gruppo: Amministratore
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 829


« Risposta #5 inserita:: 21 Febbraio 2008, 22:27:12 »

Di che tipo di materia si tratta?

E' una materia abbastanza ostica.  Trattasi di metodo scientifico per riuscire a conoscere le carte in mano all'avversario.

Chiedo la consulenza del maestro in merito per fugare ogni dubbio e per fornire esempio chiarificatore
Registrato



Zio d'America


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.174


WWW
« Risposta #6 inserita:: 22 Febbraio 2008, 01:34:00 »

E' una materia abbastanza ostica.  Trattasi di metodo scientifico per riuscire a conoscere le carte in mano all'avversario.

Chiedo la consulenza del maestro in merito per fugare ogni dubbio e per fornire esempio chiarificatore


Grazie.
Le date degli appelli?
Registrato



puliscimilano

Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 351


« Risposta #7 inserita:: 22 Febbraio 2008, 10:15:40 »

E' una materia abbastanza ostica.  Trattasi di metodo scientifico per riuscire a conoscere le carte in mano all'avversario.

Chiedo la consulenza del maestro in merito per fugare ogni dubbio e per fornire esempio chiarificatore


Confermo l’esattezza della tua risposta; il 48, se effettuato correttamente, permette di sapere quali carte possiede l’avversario (o avversari, a seconda della disciplina) nell’ultima mano.
A titolo esemplificativo ma non esaustivo:
scopa sapere quali carte ha l’avversario nell’ultima mano permette di evitare le temutissime scope finali, scegliendo la carte più adatte per mettere in difficoltà l’avversario stesso (nota: talvolta si possono verificare situazioni estremamente culute in cui, pur conoscendo le carte dell’avversario, si va incontro a scopa sicura o all’altra temutissima situazione del “non ne faccio più”).
scopone modalità simili alla scopa ma, giocando in 4, con l’aggiunta di alcuni obiettivi: provare a far fare scopa al proprio compagno e tatticismo esasperato per la conquista della primiera che spesso viene assegnata proprio all’ultima mano.
briscolone in questa materia il 48 permette di sapere quali briscole mancano all’appello in modo che chi chiama possa pronunciare la fatidica frase “a terra”. Capita, però, che questa frase venga detta con troppa leggerezza (frutto di un 48 sbagliato) e che porti a cori di scherno da parte degli avversari.


Grazie.
Le date degli appelli?


tutti i giorni, tranne il lunedì, alle 14.30 al royal
Registrato
yulia

Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 243


« Risposta #8 inserita:: 22 Febbraio 2008, 13:01:16 »

Confermo l’esattezza della tua risposta; il 48, se effettuato correttamente, permette di sapere quali carte possiede l’avversario (o avversari, a seconda della disciplina) nell’ultima mano.
A titolo esemplificativo ma non esaustivo:
scopa sapere quali carte ha l’avversario nell’ultima mano permette di evitare le temutissime scope finali, scegliendo la carte più adatte per mettere in difficoltà l’avversario stesso (nota: talvolta si possono verificare situazioni estremamente culute in cui, pur conoscendo le carte dell’avversario, si va incontro a scopa sicura o all’altra temutissima situazione del “non ne faccio più”).
scopone modalità simili alla scopa ma, giocando in 4, con l’aggiunta di alcuni obiettivi: provare a far fare scopa al proprio compagno e tatticismo esasperato per la conquista della primiera che spesso viene assegnata proprio all’ultima mano.
briscolone in questa materia il 48 permette di sapere quali briscole mancano all’appello in modo che chi chiama possa pronunciare la fatidica frase “a terra”. Capita, però, che questa frase venga detta con troppa leggerezza (frutto di un 48 sbagliato) e che porti a cori di scherno da parte degli avversari.


tutti i giorni, tranne il lunedì, alle 14.30 al royal

La tua spiegazione è stata molto esauriente... 

Avrei alcune domande ( dato che sei l'esperto dei giuochi di carte...):

Il briscolone è una variante della briscola?
Cosa è il "tivitti"?
Cosa è il "siluro" e perchè ha questo nome ambiguo?

Yulia
Registrato
puliscimilano

Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 351


« Risposta #9 inserita:: 22 Febbraio 2008, 13:14:09 »

La tua spiegazione è stata molto esauriente... 

Avrei alcune domande ( dato che sei l'esperto dei giuochi di carte...):

Il briscolone è una variante della briscola?
Cosa è il "tivitti"?
Cosa è il "siluro" e perchè ha questo nome ambiguo?

Yulia

Il briscolone è la briscola giocata in 6 (si può giocare anche in 4 o in 5 ma ritengo questa in 6 la più interessante). si tolgono i 2 e si gioca con 6 carte a testa. chi ritiene di avere le carte migliori (percezione molto discutibile a seconda del tavolo in cui ci si trova) chiama 2 briscole: la più alta e la più bassa del seme di cui è più fornito. le 2 carte che ha chiamato rappresentano i suoi compagni (può capitare che le 2 carte appartengano alla stessa persona, in quel caso si ha la "solità santità")
Il tivitti ("ti ho visto") è abbastanza elementare: si tratta solo di girare le carte del proprio mazzo una per una e sistemarla o sul mazzo dell'avversario (se quest'ultima carta viene subito prima o subito dopo, per es. il 6 può andare sul 5 o sul 7) o sulle carte che man mano si posizionano per terra (partendo dagli assi). chi finisce prima le carte del proprio mazzo ha vinto. Il "tivitti" si pronuncia nel caso in cui l'avversario sbagli nel posizionare una carta, in quel caso la rimette nel mazzo e passa il turno.
A siluro si devono giocare le carte dello stesso seme della prima persona che ha tirato. chi prende con la carta più alta sarà il primo a tirare nel giro successivo. scopo del gioco è non prendere la carte di denari (i "siluri"), chi arriva al punteggio (stabilito all'inizio) sommando le proprie carte di denari (asso=1, due=2, ecc) perde la partita ed esce; si continua con i giocatori rimasti. Da 3 giocatori (raro) in su
« Ultima modifica: 22 Febbraio 2008, 13:23:45 da puliscimilano » Registrato
yulia

Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 243


« Risposta #10 inserita:: 22 Febbraio 2008, 13:19:31 »

Il briscolone è la briscola giocata in 6 (si può giocare anche in 4 o in 5 ma ritengo questa in 6 la più interessante). si tolgono i 2 e si gioca con 6 carte a testa. chi ritiene di avere le carte migliori (percezione molto discutibile a seconda del tavolo in cui ci si trova) chiama 2 briscole: la pià alta e la più bassa del seme di cui è più fornito. le 2 carte che ha chiamato rappresentano i suoi compagni (può capitare che le 2 carte appartengano alla stessa persona, in quel caso si ha la "solità santità")
Il tivitti ("ti ho visto") è abbastanza elementare: si tratta solo di girare le carte del proprio mazzo una per una e sistemarla o sul mazzo dell'avversario (se quest'ultima carta viene subito prima o subito dopo, per es. il 6 può andare sul 5 o sul 4) o sulle carte che man mano si posizionano per terra (partendo dagli assi). chi finisce prima le carte del proprio mazzo ha vinto. Il "tivitti" si pronuncia nel caso in cui l'avversario sbagli nel posizionare una carta, in quel caso la rimette nel mazzo e passa il turno.
A siluro si devono giocare le carte dello stesso seme della prima persona che ha tirato. chi prende con la carta più alta sarà il primo a tirare nel giro successivo. scopo del gioco è non prendere la carte di denari.


 Applauso Che belle spiegazioni...

"Briscolone" e "Tivitti" sono abbastanza semplici da capire... Sul siluro ho ancora qualche dubbio, però per oggi ho appreso abbastanza sui giuochi di carte...

Registrato
arsodibastoni


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 542


« Risposta #11 inserita:: 22 Febbraio 2008, 13:22:48 »

caro puliscimilano, si vede che hai frequentato l'accademia royale!!!vorrei dare un consiglio: per divertirsi a questi giochi bisognerebbe sedersi in un "tavolino di muli"
Registrato

Io nacqui a debellar tre mali estremi: tirannide, sofismi, ipocrisia (T.C.)
yulia

Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 243


« Risposta #12 inserita:: 22 Febbraio 2008, 13:27:14 »

caro puliscimilano, si vede che hai frequentato l'accademia royale!!!vorrei dare un consiglio: per divertirsi a questi giochi bisognerebbe sedersi in un "tavolino di muli"

In che senso?
Il mulo è l'incrocio tra un asino e un cavallo... Giusto? Ma non riesco a capire il senso di "tavolino di muli"...
Registrato
yulia

Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 243


« Risposta #13 inserita:: 22 Febbraio 2008, 13:30:10 »

Il briscolone è la briscola giocata in 6 (si può giocare anche in 4 o in 5 ma ritengo questa in 6 la più interessante). si tolgono i 2 e si gioca con 6 carte a testa. chi ritiene di avere le carte migliori (percezione molto discutibile a seconda del tavolo in cui ci si trova) chiama 2 briscole: la più alta e la più bassa del seme di cui è più fornito. le 2 carte che ha chiamato rappresentano i suoi compagni (può capitare che le 2 carte appartengano alla stessa persona, in quel caso si ha la "solità santità")
Il tivitti ("ti ho visto") è abbastanza elementare: si tratta solo di girare le carte del proprio mazzo una per una e sistemarla o sul mazzo dell'avversario (se quest'ultima carta viene subito prima o subito dopo, per es. il 6 può andare sul 5 o sul 7) o sulle carte che man mano si posizionano per terra (partendo dagli assi). chi finisce prima le carte del proprio mazzo ha vinto. Il "tivitti" si pronuncia nel caso in cui l'avversario sbagli nel posizionare una carta, in quel caso la rimette nel mazzo e passa il turno.
A siluro si devono giocare le carte dello stesso seme della prima persona che ha tirato. chi prende con la carta più alta sarà il primo a tirare nel giro successivo. scopo del gioco è non prendere la carte di denari (i "siluri"), chi arriva al punteggio (stabilito all'inizio) sommando le proprie carte di denari (asso=1, due=2, ecc) perde la partita ed esce; si continua con i giocatori rimasti. Da 3 giocatori (raro) in su


Con le modifiche apportate, il "siluro" mi è più chiaro...
Sicuramente non sarei in grado di giocarlo adesso. Ma a livello teorico ci siamo ( penso di aver capito)...

Grazie 
Registrato
puliscimilano

Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 351


« Risposta #14 inserita:: 22 Febbraio 2008, 15:27:08 »

caro puliscimilano, si vede che hai frequentato l'accademia royale!!!vorrei dare un consiglio: per divertirsi a questi giochi bisognerebbe sedersi in un "tavolino di muli"

avrai notato che nelle mie spiegazioni ci sono palesi riferimenti a scene vissute e fatti realmente accaduti...
in effetti un tavolino "mulo" è una delle caratteristiche più importanti



In che senso?
Il mulo è l'incrocio tra un asino e un cavallo... Giusto? Ma non riesco a capire il senso di "tavolino di muli"...

a Villarosa la parola "mulo" è polivalente, bisogna vedere il contesto in cui si usa. in questo caso un tavolino di muli può essere inteso come "persone dal modo di giocare stravagante" oppure "persone che non sanno tenere neanche le carte in mano" o ancora "persone che a briscolone giocano con 18 carte anzichè 6", ecc...


Con le modifiche apportate, il "siluro" mi è più chiaro...
Sicuramente non sarei in grado di giocarlo adesso. Ma a livello teorico ci siamo ( penso di aver capito)...

Grazie 

non hai mai giocato a "hearts" sul computer? il procedimento è identico.
prego
Registrato
Pagine: [1] 2 3 4 5 6 ... 14 Vai su  
Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.099 secondi con 18 interrogazioni al database.