Benvenuto! Accedi o registrati.
19 Maggio 2019, 17:47:40

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

33.087 Messaggi in 2.232 Discussioni da 1.431 utenti
Ultimo utente: niki
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  Forum - Villarosani.it
|-+  Arte, cultura e spettacolo
| |-+  Biblioteca (Moderatore: nephilem)
| | |-+  Un libro a 100 mani!
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: [1] Vai giù
Stampa
Autore Discussione: Un libro a 100 mani!  (Letto 9529 volte)
Vinz


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 181


« inserita:: 01 Gennaio 2009, 12:49:15 »

Premesso che mi piace un sacco leggere e un sacco scrivere. In questi giorni di festa, forse non avendo nient'altro da fare mi si è accesa una lampadina e ho pensato ad un qualcosa che potesse accendere la fantasia di coloro che bazzicano questo sito.Sarebbe a dire: "perchè non scrivere un libro che parli magari del nostro paese in maniera originale, ma soprattutto che chiunque possa scriverne un pezzo tramite villarosani.it". Forte!
La questione è come? Opsss!
Intanto dev'esserci un responsabile,qualcuno in gamba che sappia bene scrivere in italiano(pensavo ad esempio ad Arsodibastoni,ma potrebbe esserci qualcun altro di cui sconosco le sue doti,si faccia avanti!)
E poi tanta tanta fantasia da parte di tutti, pensieri cuciti dal responsabile in maniera ottimale,pensieri venuti fuori per caso o messi da parte già da tempo ogn'uno nel proprio "cassetto".A tempo perso.Che ne pensate?Si puo fare?
Fatemi sapere la vostra. Applauso
Registrato

prrrrrrrrrrrrrrr
saby


Gruppo: Moderatore Decameron
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 334


« Risposta #1 inserita:: 17 Maggio 2009, 23:00:16 »

l'idea puo' essere bella ed originale... popcorn
...ma non fattibile in questo sito...visto lo scarso interesse e la scarsa frequenza di utenti...e amministartori.... Punzecchiare



noto che la discussione è stata aperta...un bel po' di tempo fa...molti lettori.(letto 600 e piu' volte)..e pochi scrittori...
Registrato

Saby
niki


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: A' Stazioni!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.757

La vita và vissuta fino in fondo.


« Risposta #2 inserita:: 18 Maggio 2009, 12:40:41 »

Ragazzi/e purtroppo lo sapete che in questo paese quelli che siamo volenterosi e volontari siamo ben pochi,nessuno ancora a capito che lo facciamo per la comunità, quindi che volete ottenere?
« Ultima modifica: 18 Maggio 2009, 13:08:54 da niki » Registrato




il maestro


Gruppo: Il Maestro
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.307


« Risposta #3 inserita:: 18 Maggio 2009, 13:40:06 »

Premesso che mi piace un sacco leggere e un sacco scrivere. In questi giorni di festa, forse non avendo nient'altro da fare mi si è accesa una lampadina e ho pensato ad un qualcosa che potesse accendere la fantasia di coloro che bazzicano questo sito.Sarebbe a dire: "perchè non scrivere un libro che parli magari del nostro paese in maniera originale, ma soprattutto che chiunque possa scriverne un pezzo tramite villarosani.it". Forte!
La questione è come? Opsss!
Intanto dev'esserci un responsabile,qualcuno in gamba che sappia bene scrivere in italiano(pensavo ad esempio ad Arsodibastoni,ma potrebbe esserci qualcun altro di cui sconosco le sue doti,si faccia avanti!)
E poi tanta tanta fantasia da parte di tutti, pensieri cuciti dal responsabile in maniera ottimale,pensieri venuti fuori per caso o messi da parte già da tempo ogn'uno nel proprio "cassetto".A tempo perso.Che ne pensate?Si puo fare?
Fatemi sapere la vostra. Applauso




L'idea è bella e, secondo me, chi l'ha pensata avrà anche, più o meno, pensato da dove cominciare: che cominci allora, tranquillo del fatto che qualcuno che continuerà ci sarà...
Registrato

Talè!?!
saby


Gruppo: Moderatore Decameron
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 334


« Risposta #4 inserita:: 18 Maggio 2009, 22:42:45 »

vabbè partiamo dal generale....generalissimo....

1) tema : villarosa....
2) personaggi?
3)ambientazione storica...?
4)....

vinz....accumencia!!!!  Fatica
Registrato

Saby
nephilem


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« Risposta #5 inserita:: 23 Settembre 2009, 17:31:52 »

vabbè partiamo dal generale....generalissimo....

1) tema : villarosa....
2) personaggi?
3)ambientazione storica...?
4)....

vinz....accumencia!!!!  Fatica

quoto pure io anche se per iniziare un libro scritto da tanti autori... si dovrebbe cominciare con un titolo... quindi in questa sezione si dovrà aprire un nuovo topic magari come oggetto il titolo stesso del libro, e poi ognuno scrivere un capitoletto, (per i più volenterosi e fantasiosi) per i meno volenterosi, un verso, un paragrafo, o semplicemente un pensiero... poi a redigere il tutto... ci si organizza. Il più è iniziare... come mai questo topic, interessante come argomento è stato abbandonato?

Quindi senza che io scriva un nuovo messaggio, continuo con questa citazione:

Chiunque abbia idea sul titolo del libro scritto a 100 mani... lo può postare in questo topic... una volta trovato... si potrà aprire un nuovo topic, e poi cominciare la stesura...
Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
Chianu di giugnu


*

Posizione: A19 (130 Km/h)
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 29


« Risposta #6 inserita:: 19 Febbraio 2010, 20:50:12 »

Sìììììììì! Trovo questa iniziativa molto stimolante, spero che non abbiate abbandonato il progetto!    Grande!
Ecco la mia proposta di bozza:

Luogo: Villarosa e Milano.

Protagonisti: due  bambini di modeste origini che si fanno una promessa d'amore, la statua di San Giacomo (parlante solo ai carusi), la statua del Poeta (parlante solo ai carusi), un cantastorie che sa troppe storie..., il pazzo del paese (che pazzo, pazzo non è, ma anche lui può parlare col santo e col poeta), i villarosani, u parrinu, un amministratore delegato senza scrupoli.

Trama: il cantastorie crea la cornice, il protagonista  parte per fare fortuna (vuol diventare un giornalista),  lei  l'aspetta e diventa nel frattempo maestra. ..Quando lui torna scopre che una multinazionale vuole impossessarsi di un terreno ai confini di Villarosa per realizzare una centrale nucleare entro breve tempo,  in verità il terreno è della maestra ma lei non lo sa ancora di averlo ereditato, infatti la statua di De Simone rivela ch esiste un testamento di...   Muto
A suo tempo,San Giacomo salvò la vita ai due bambini...

Periodo: anni '50 e oggi.

Titolo: Il segreto di Villarosa.

Forza ragazzi!                           yahoo




Registrato

Stirru d'incapu...
Vinz


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 181


« Risposta #7 inserita:: 20 Febbraio 2010, 01:26:22 »

Chianu di giugnu....tu sei un pozzo di idee! Mancavi tu in questo forum! Rinnovo ancora una volta il mio benvenuto! Ben tornata "DINTRA"!
Visto che ho lanciato l'idea vorrei iniziare con la prima frase, ammesso che sia il modo giusto per cominciare, anzi, proprio perchè non lo è voglio farlo!



L'eco dei miei passi ritma il mio cammino....
« Ultima modifica: 20 Febbraio 2010, 14:23:04 da Vinz » Registrato

prrrrrrrrrrrrrrr
saby


Gruppo: Moderatore Decameron
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 334


« Risposta #8 inserita:: 21 Febbraio 2010, 19:06:13 »

Allu' già la prima frase, a me, mette paura...vedro' che si puo' fare...


L'eco dei miei passi ritma il mio cammino...


...sento il bisogno di vagare per quel casolare sperduto, dall'aspetto tetro, inquientante, ma che mi porta alla mente strane sensazioni, vaghi ricordi...
Registrato

Saby
Chianu di giugnu


*

Posizione: A19 (130 Km/h)
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 29


« Risposta #9 inserita:: 21 Febbraio 2010, 22:34:49 »

"Mattè!... Mattè!...."
La voce di Michele lo riportò bruscamente al presente. Matteo era giunto alla piccola stazione di Villarosa, situata fuori paese, col treno proveniente da Milano. Ancora ben tenuta, 'a staziuni sembra un luogo vagamente metafisico, come un quadro di De Chirico, in cui non c'è un'anima e il tempo sembra essersi fermato. Il frinire delle cicale faceva da sottofondo alla canicola di fine luglio. Nel cielo azzurro non c'era nè una nuvola, nè un uccello. Era quasi mezzogiorno quando il treno si fermò sul primo binario. Matteo aprì il portellone del vagone ed esitò un attimo prima di scendere poichè la luce che lo investì gli fece socchiudere gli occhi naturalmente, abituati  fino a quel momento alla penombra dello scompartimento. Con pigrizia felina discese dal treno e una folata di scirocco lo avvolse come l'abbraccio di un amico ritrovato. Inspirò. L'odore di rosmarino e citronella poco lontani gli diedero il benvenuto. Era a casa. Ad attenderlo c'era Michele, il fratello di Rosetta.
"Mattè, ma quannu t'addicidi a pigghiari l'aeriu? " - "Perchè me lo chiedi? Lo sai che a me piace stare coi piedi per terra!" Si stringono la mano calorosamente.

 Sicilia!
Registrato

Stirru d'incapu...
Vinz


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 181


« Risposta #10 inserita:: 22 Febbraio 2010, 19:04:12 »

Bello chianu!!! Mi piace! A questo punto visto che si può seriamente iniziare io direi di dare qualche piccola regola a questo "gioco"...vediamo cosa ne pensi, sia tu che gli altri interessati naturalmente. Ecco potremmo fare che ad ogni pezzo di racconto scritto potremmo allegare una piccola nota giusto per non perdere il filo del discorso e capire dove si vuole arrivare, per agevolare chi ha deciso di continuare e poi ci vorrebbe qualcuno incaricato che ogni dieci pezzi di racconto circa faccia da sarto a quello che può essere la narrazione cercando di cucire il tutto. Così poi si possono finire capitoletti e cominciarne altri. Che dici, che dite?
 Sicilia!
« Ultima modifica: 22 Febbraio 2010, 19:06:33 da Vinz » Registrato

prrrrrrrrrrrrrrr
saby


Gruppo: Moderatore Decameron
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 334


« Risposta #11 inserita:: 23 Febbraio 2010, 01:25:34 »

allora, vogliate scusare ogni mio errore ortografico grammaticale...e chi piu' ne ha ne metta...ma vista l'ora (01.21) non vi aspettate granchè....




Ci dirigemmo verso quello che ormai non era più “u me paiseddru ”…lunghi anni di assenza da Villarosa trascorsi a cercar fortuna lontano, mi portarono ad essere un “foristiri”, malgrado io non avessi mai varcato i confini della mia Patria…malgrado il mio cuore fosse rimasto nel luogo ove promisi alla mia amata che sarei ritornato…
Lungo la strada scorsi  quel piccolo corso d’acqua, che un tempo era un fiume, piu’ su la mia diga, dove da giovane passavo interi pomeriggio a fissare lo specchio d’acqua in attesa che un pesce abboccasse all’amo…Sulla sinistra delle rovine di una vecchia casa di contadini…ho un vago ricordo di racconti alquanto funesti su quella casa!
Giunti al Santuario della Madonna della Catena, la mia mano destra, quasi furtiva, si portò alla fronte subito dopo al petto alle spalle e sulle labbra. Fu una sensazione strana, mi vergognai quasi di quel gesto. Come se per troppo tempo non mi fosse piu’ appartenuto…
Vidi un leggero sorriso sul volto di Michele, ho avuto la netta sensazione che avesse capito il mio imbarazzo.

Registrato

Saby
proserpina


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 348


« Risposta #12 inserita:: 23 Febbraio 2010, 19:33:26 »

 Applauso

Mi piaceee!
Registrato
saby


Gruppo: Moderatore Decameron
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 334


« Risposta #13 inserita:: 23 Febbraio 2010, 22:31:39 »

allora, vogliate scusare ogni mio errore ortografico grammaticale...e chi piu' ne ha ne metta...ma vista l'ora (01.21) non vi aspettate granchè....




Ci dirigemmo verso quello che ormai non era più “u me paiseddru ”…lunghi anni di assenza da Villarosa trascorsi a cercar fortuna lontano, mi portarono ad essere un “foristiri”, malgrado io non avessi mai varcato i confini della mia Patria…malgrado il mio cuore fosse rimasto nel luogo ove promisi alla mia amata che sarei ritornato…
Lungo la strada scorsi  quel piccolo corso d’acqua, che un tempo era un fiume, piu’ su la mia diga, dove da giovane passavo interi pomeriggio a fissare lo specchio d’acqua in attesa che un pesce abboccasse all’amo…Sulla sinistra delle rovine di una vecchia casa di contadini…ho un vago ricordo di racconti alquanto funesti su quella casa!
Giunti al Santuario della Madonna della Catena, la mia mano destra, quasi furtiva, si portò alla fronte subito dopo al petto alle spalle e sulle labbra. Fu una sensazione strana, mi vergognai quasi di quel gesto. Come se per troppo tempo non mi fosse piu’ appartenuto…
Vidi un leggero sorriso sul volto di Michele, ho avuto la netta sensazione che avesse capito il mio imbarazzo.




Arrivammo a casa di Michele dove gli odori delle prelibatezze che aveva preparato Lucia, la moglie di Michele, mi avvolsero!”  Ero proprio a casa!  popcorn
Registrato

Saby
saby


Gruppo: Moderatore Decameron
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 334


« Risposta #14 inserita:: 23 Febbraio 2010, 22:34:44 »

Applauso

Mi piaceee!


CCiiiaaaoooo proserpina!!!
ti piace...? brividi contribuisci  Fatica
Registrato

Saby
Pagine: [1] Vai su  
Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.107 secondi con 19 interrogazioni al database.