Real Morello - Chiaramontana
Scritto da Zio d'America   
mercoledý 22 aprile 2009

Real Morello - Chiaramontana (19/04/2009)

Sesta sconfitta in campionato, probabilmente quella più immeritata, per il Real Morello di Villarosa nella 24° giornata del campionato di terza categoria. Il Real Morello gioca con l’obiettivo di vincere per mantenersi in piena zona play-off vista la concomitanza con il derby di Santa Caterina, le cui due squadre sono dirette inseguitrici dei villarosani. L’allenatore Gaetano Puglisi schiera un tridente pesante con Puzzangara, Cherico e Di Salvo e gli effetti si vedono subito al 2’ minuto: da un’azione corale a centrocampo, Puzzangara guadagna palla, ma spara alto.

All’11’ altra buona opportunità sui piedi di Gruttadaura, il migliore in campo quest’oggi, che impegna severamente il portiere Arganello il quale si salva in corner. Il copione non cambia, ed è Puzzangara al 20’ minuto che con un bolide su calcio piazzato manda il pallone fuori, alla destra del portiere. La Chiaramontana tiene botta e si fa vedere in avanti con il duo d’attacco Arnone-Corbetto, abili nelle ripartenze. Ma è ancora il Real Morello a farsi vedere in avanti al 35’ con una percussione di Restivo, oggi laterale difensivo, che manda il pallone fuori di pochissimo. Pochi minuti più tardi è il turno di Di Salvo che con una girata al volo impegna il portiere avversario.

I primi minuti della ripresa sono tutti di marca villarosana: Cherico, Rivituso ed il neo-entrato Graziano confezionano un’azione da cineteca che vede quest’ultimo colpire il palo con un tiro a botta sicura. Ma è sugli sviluppi di un calcio d’angolo per il Real Morello che si decide la partita al 70’ minuto: pallone sciupato al limite dell’area, ripartenza veloce della Chiaramontana che sull’asse Lo Manto-Corbetto si porta in avanti, palla in mezzo per Arnone che non deve far altro che insaccare alle spalle dell’incolpevole Giarratano.

Ci vuole una scossa per il Real Morello che sembra stordito dal gol ospite. Puglisi inserisce nell’ordine Bondì, Ippolito e Scelfo e da ordine alla squadra di portarsi nella metà campo avversaria. Sembra il film visto e rivisto contro Real Petilia, Milan, Libertas Capra e Sicilianamente: il Real ci prova in tutti i modi. Scelfo colpisce la traversa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Rivituso prova la rovesciata dal limite dell’area, Graziano, Bondì e Ippolito si rendono pericolosi in avanti ma il portiere ospite in più riprese riesce a parare anche l’impossibile.

Finisce, dopo 7 minuti di recupero, un’incredibile partita che rimette in gioco le speranze del Real Morello di raggiungere i play-off, ma che rende comunque soddisfatto il tecnico Puglisi sotto l’aspetto tecnico ed atletico.

Nelle ultime due partite di campionato il Real Morello avrà solo un risultato a disposizione, quello di vincere ed ottenere quei 6 punti che consentiranno matematicamente il passaggio agli spareggi per la promozione in seconda categoria.

Gabriele Restivo