Comunicato n. 6/09-10
Scritto da Zio d'America   
sabato 30 gennaio 2010

Comunicato stampa n.6 (30/01/2010)

L' A.S.D. Real Morello comunica di aver inoltrato reclamo alla delegazione provinciale di Enna della Federazione Italiana Giuoco Calcio e all'A.S.D. Sporting Catenanuova, in relazione all'incontro tra Real Morello e Sporting Catenanuova del 24/01/2010 valido per il campionato di terza categoria, stagione sportiva 2009/2010.

Il consiglio direttivo dell'A.S.D. Real Morello, attraverso il sopracitato reclamo, chiede la ripetizione dell'incontro, prematuramente sospeso durante la prima frazione di gioco dall'arbitro sig. Riina per una serie di proteste e scontri verbali tra i calciatori di entrambe le squadre. Oltre alle discutibili, seppur legittime, decisioni arbitrali concernenti le azioni di gioco, ciò che l'A.S.D. Real Morello protesta è la sospensione della partita, decisione tempestiva quanto prematura, in un contesto alquanto acceso, ma consono per il proseguimento di una partita ufficiale.

Ciò che è stato trascritto a referto dal direttore di gara, e riportato sul Comunicato Ufficiale n. 28 della delegazione provinciale di Enna della FIGC e pubblicato il 28/01/2010, con le relative decisioni del giudice sportivo, è riconducibile alla verità solamente in parte e in alcune circostanze descrive situazioni che in realtà non sono avvenute, ledendo la reputazione e la dignità di coloro i quali sono stati coinvolti.

La prova di tutto ciò è il clima di serenità con cui la compagine catenanuovese ha abbandonato l'impianto sportivo di Villarosa, a dimostrazione dell'amicizia che contraddistingue i rapporti umani ed in seconda battuta sportivi e istituzionali tra le due società coinvolte in questa deplorevole vicenda.

Auspicando una consona decisione degli organi preposti, l'A.S.D. Real Morello ribadisce il totale rigetto di qualsiasi manifestazione di violenza, sia essa fisica o verbale e si impegna quotidianamente affinchè il calcio sia prima di ogni cosa un gioco, oltre che la manifestazione sportiva più popolare nel nostro Paese.

Il segretario
Gabriele Restivo
 
Il Presidente
Michele Tornammè