Home
giovedý 20 giugno 2019
Villarosani.it sostiene AVIS Villarosa PDF Stampa E-mail
Scritto da Staff   
domenica 30 marzo 2008

Da oggi l’Associazione Volontari Italiani del Sangue di Villarosa ha un proprio spazio all’interno del portale Villarosani.it.

Nell’ottica di una partecipazione attiva alla vita della comunità villarosana è stata creata, all’interno del portale, una sezione dedicata dove potrete trovare informazioni sull’associazione, sulla donazione e su tutte le attività che interessano AVIS Villarosa. Un contributo che questo portale vuole dare alla vita associativa di Villarosa, per essere sempre più vicino agli utenti che ritrovano il paese nella nostra comunità virtuale.

La sezione è disponibile all'indirizzo www.villarosani.it/avis .
 

Commenti... 

 
<< Precedente   Successiva >>
 
Alcune semplici regole da seguire per entrare a far parte di Villarosani.it
Le origini e la storia di Villarosani.it
Hai bisogno di assistenza? Vuoi darci un consiglio? Scrivici!
Rassegna stampa degli articoli riguardanti Villarosani.it
La storia, la geografia ed altre informazioni utili per conoscere il piccolo centro nel cuore della Sicilia.
 
© 2019 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.