Benvenuto! Accedi o registrati.
20 Settembre 2020, 13:38:18

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

33.087 Messaggi in 2.232 Discussioni da 1.437 utenti
Ultimo utente: niki
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  Forum - Villarosani.it
|-+  Arte, cultura e spettacolo
| |-+  Biblioteca (Moderatore: nephilem)
| | |-+  Il Miniaturista di Brenda Rickman Vantrese
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: [1] Vai giù
Stampa
Autore Discussione: Il Miniaturista di Brenda Rickman Vantrese  (Letto 2265 volte)
nephilem


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« inserita:: 18 Ottobre 2006, 17:54:20 »








Il miniaturista

Brenda Rickman Vantrease
(Sonzogno 2005)
Inghilterra, 1379. John Wycliffe, eminente teologo in odore d'eresia sta preparando la prima traduzione in lingua inglese della Bibbia. Il miniaturista incaricato di metterla in bella copia è Finn, ex combattente vedovo con una figlia adolescente. Wycliffe chiede a Finn di aiutare Lady Kathryn, una giovane vedova con due figli gemelli di 15 anni, sul cui patrimonio hanno messo gli occhi gli esattori del Re e della Chiesa: Finn accetta di buon grado di trasferisrsi con sua figlia nella tenuta di Blackingham Manor, dove proseguire in tranquillità il lavoro sulla Bibbia. Ma quello che all'inizio è solo un favore fatto ad un amico ben presto diventa qualcosa in più, e Finn e Kathryn si innamorano perdutamente. A turbare il loro idillio arriva però l'omicidio insoluto di un prete nella tenuta di Kathryn che attira su di loro gli sguardi del clero... Nel grandioso affresco della Rickman Vantrease gli avvenimenti storici, gli scontri, le ribellioni, i drammi di un'epoca violenta e oscurantista rimangono sullo sfondo. Le uniche battaglie hanno luogo nei cuori dei protagonisti, e questo approccio 'rosa' è evidente sin dall'inizio, anche se non deve trarre in inganno: l'atmosfera dominante è una crudele malinconia, venata di pessimismo. E se fossi in voi non darei troppo per scontato un lieto fine...

recensione tratta in copia fotostatica da: www.mangialibri.com
« Ultima modifica: 19 Ottobre 2006, 10:16:49 da nephilem » Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
asia


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 114

Silent... leges inter arma.


« Risposta #1 inserita:: 18 Ottobre 2006, 18:37:23 »

PENSO CHE QUESTO LIBRO POSSA ESSERE INTERESSANTE  DEVO DIRE CHE MI PIACE MOLTO LA COPERTINA GIà DA Lì MI FA SIMPATIA PENSO CHE ME LO FARò REGALARE PER NATALE!!!MI HAI DATO UN OTTIMA IDEA SU COSA CHIEDERE    :-D
Registrato

L’errore nasce sempre dalla tendenza dell’uomo a dedurre la causa dalla conseguenza.
Arthur Schopenhauer
Pagine: [1] Vai su  
Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.096 secondi con 19 interrogazioni al database.