Benvenuto! Accedi o registrati.
22 Ottobre 2019, 14:35:52

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

33.087 Messaggi in 2.232 Discussioni da 1.431 utenti
Ultimo utente: niki
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  Forum - Villarosani.it
|-+  Arte, cultura e spettacolo
| |-+  Biblioteca (Moderatore: nephilem)
| | |-+  Lacrime di cristallo di Carherine Lim
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: [1] Vai giù
Stampa
Autore Discussione: Lacrime di cristallo di Carherine Lim  (Letto 1486 volte)
nephilem


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« inserita:: 20 Novembre 2006, 13:59:15 »




In Oriente nascere femmina è già una maledizione. Avere sul viso un neo a forma di lacrima vuol dire essere doppiamente segnata dalla sorte. Lo sa  bene Mei Kwei, delicato fiore della Malesia sbocciato tra uomini attratti dalla sua prorompente sensualità e disperatamente alla ricerca del vero amore e della felicità.

" Una volta un dio, geloso di una dea che era tanto felice di non aver mai versato una lacrima in vita sua, prese un pennello lo intinse nell'inchiostro e le disegnò una lacrima all'angolo di ciascun occhio." Secondo questa leggenda, in Oriente si dice che un neo di tale tipo sia la caratteristica distintiva delle donne fatali, di quelle creature eteree, avvolte in nuvole di cipria e di riso. che avrebbero fatto versare molte lacrime agli uomini prima di versarle a loro volta.
Mei Kwei, la protagonista di questo suggestivo romanzo, un delicato fiore d'Oriente sbocciato in una terra esotica e patriarcale - la Malesia degli anni Cinquanta e Settanta, ha avuto la sfortuna, oltre a essere femmina, di avere lo stupendo viso di madreperla segnato da questo marchio.
Odiata sin dalla nascita dal padre, con un fratello morbosamente possessivo nei suoi confronti, la giovane attira ben presto le attenzioni del vecchio Yoong, che progetta di farne la sua quarta moglie coprendola di ragali in cambio della sua verginità e del giovane aitante Austin Tong che finirà per portarla all'altare. Ma la bellissima Mei Kwei non fa che scappare dagli uomini che non ha mai amato davvero e scopre inaspettatamente l'amore negli occhi azzurri di padre Francois Martin, giovane missionario cattolico che la conquisterà proprio con la purezza e l'intensità di una passione improvvisa e contrastata.
Gli anni passano e lei, ripudiata dal marito, si adatta al ruolo di concubina di Yoong, ma senza aver mai scordato Martin: forse è ancora possibile un ultimo struggente incontro tra i due innamorati, che ha il sapore dolceamaro della passione proibita e l'assolutezza del " mai più"

Una saga esotica ed eccitante, il cui sfondo è una semplice provincia sudorientale brulicante al suono dei cembali e dei gong. Un romanzo giocato tutto sulla femminilità, con una schiera di personaggi finemente delineati, che fa anche riflettere sulla condizione della donna in altri tempi ed altre latitudini.

Un romanzo al femminile per tutte le dame, signorine e signore che amano sentirsi belle dentro e fuori!!!

Trama da copertina
« Ultima modifica: 20 Novembre 2006, 14:04:04 da nephilem » Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
Pagine: [1] Vai su  
Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.066 secondi con 19 interrogazioni al database.