Home arrow News arrow Speciale Elezioni Amministrative 2007
domenica 08 dicembre 2019
Benvenuto Visitatore.






Password dimenticata?
Non hai ancora un account? Registrati
Chi Ŕ online

Statistiche
Visite oggi: 39
Visite totali: 673978
Feed RSS di Villarosani.it
Social Bookmark
Aggiungi Villarosani.it a: Digg Aggiungi Villarosani.it a: Del.icoi.us Aggiungi Villarosani.it a: Yahoo Aggiungi Villarosani.it a: Blogmarks Aggiungi Villarosani.it a: Technorati Aggiungi Villarosani.it a: Smarking Aggiungi Villarosani.it a: Google Cos'Ŕ il Social Bookmark?
Annunci Google
Speciale Elezioni Amministrative 2007 PDF Stampa E-mail
Scritto da Staff   
giovedý 10 maggio 2007

13 e 14 maggio 2007: due giorni cruciali per il futuro del Comune di Villarosa.

Si svolgono infatti domenica e lunedì prossimi le elezioni amministrative, che stabiliranno il nome del nuovo sindaco di Villarosa e contribuiranno al rinnovo del Consiglio Comunale.

Sono tre i candidati in lizza per ricoprire la carica di primo cittadino, attualmente detenuta dal dott. Francesco Costanza, oramai non più eleggibile in quanto ha ricoperto i due ultimi incarichi dal 1997 ad oggi. I tre candidati sono (in rigoroso ordine alfabetico): Salvatore Dimaira detto Gioia, che capeggia la sezione comunale del Partito Nazionale Democratico, Caterina Seminara, leader della Lista Civica Insieme, e Gabriele Zaffora, designato dalla coalizione de L'Ulivo.

I candidati alla carica di Consigliere Comunale sono invece 41: 15 per la Lista Civica Insieme e L'Ulivo, mentre sono 11 per il Partito Nazionale Democratico.

Clicca sul nome della lista per visualizzarne il programma, gli obiettivi, i nomi degli assessori designati e i candidati al consiglio comunale.

LISTA CIVICA INSIEME

La Lista del candidato sindaco Caterina Seminara, professione medico, si prepone l'obiettivo di voltare pagina dopo 10 anni di amministrazione di centro-sinistra. Infatti, come viene ad evincersi dal programma, il Movimento Civico Insieme "promuoverà ogni iniziativa al fine di sostenere lo sviluppo dei Settori Economici, Sociale e Territoriali ed investirà tutte le risorse disponibili per bloccare il flusso migratorio nella nostra Comunità che negli ultimi anni è stata totalmente abbandonata alla valigia della speranza". Gli strumenti utilizzati saranno: la riduzione delle imposte locali, la rimodulazione del Piano Regolatore Generale, la realizzazione di opere di interesse pubblico (strade comunali, cantieri di lavoro, rilocalizzazione delle aree artigianali di Villarosa e Villapriolo, etc.), rivalorizzazione di eventi culturali, religiosi e folkloristici dimenticati nell'ultimo decennio, collaborazione con la Chiesa e le associazioni laiche per porre la famiglia e la figura dell'anziano al centro della comunità, con l'intento di favorire la crescita e la formazione culturale e professionale dei giovani.

Ed è proprio quella dei giovani una delle sfide della Lista Civica in quanto molti di essi, candidati e non, hanno contribuito alla realizzazione di diversi punti del programma.

La Dott.ssa Caterina Seminara ha inoltre designato la "squadra degli assessori" formata da: Maurizio Abbate, Maurizio Bevilacqua, l'ex sindaco Angelo Bruno e Vincenzo Tornammè.

  • Candidati al consiglio comunale:
Antonino Allegro (detto Cugino Nino), Salvatore Bruno, Ileana D’Alù, Gaetano Dimaira, Maria Rosa Distefano, Angelo Faraci, Marina Geraci, Maria Giaquinto, Mirko Gioia, Agatino La Quatra, Patrizia Lociuro, Cateno Lunetta, Maurizio Miraglia, Salvatore Profeta e Patrizio Puzzangara.

L'ULIVO

La coalizione di centro-sinistra, riunitasi sotto il simbolo de L'Ulivo e la figura di Gabriele Zaffora come candidato sindaco, ha intenzione di proseguire il lavoro svolto dall'amministrazione uscente, puntando sulla continuità, come dimostrano i nomi dei candidati al Consiglio Comunale, molti dei quali hanno ricoperto nelle passate amministrazioni cariche di assessori e consiglieri.

Per quanto riguarda il programma presentato al vaglio degli elettori, L'Ulivo, sul piano territoriale e delle attività produttive, punta alla rivalorizzazione del centro storico, apportando necessarie modifiche al P.R.G. e favorendo azioni di marketing territoriale volte alla realizzazione del cosiddetto "albergo diffuso" per turisti, studenti e giovani coppie.

Un altro punto fondamentale del programma è la valorizzazione dell'invaso Morello, delle aree limitrofe e di tutte le aree verdi di cui è a disposizione il territorio comunale.
 
Sul piano agricolo-zootecnico, le misure adottate aderiranno al P.I.T. 11 "Enna: Turismo tra archeologia e natura", riconvertendo, seppur parzialmente, le coltivazioni tradizionali tenendo in considerazione le innovazioni tecnologiche e il riconoscimento del marchio D.O.P. per alcuni dei prodotti locali. 

Gli assessori designati dal candidato sindaco sono: Antonio Barberi, Giovanni Lavalle, Agostino Lentini, Domenico Russo e Giovanni Turrisi.

  • Candidati al consiglio comunale: 
Michele Maria Renato Albo, Mario Bognanno, Angelo Calabrese, Michelangelo Cassaro, Francesco Costanzo, Francesco Crupi, Ivan D’Alù, Raffaele Ferrazzano, Giovanni Ippolito, Salvatore Lo Brutto, Salvatore Nicoletti, Sebastiano Novello, Katya Rapè, Maria Salvatrice Stagno,  Felice Zito.

PARTITO NAZIONALE DEMOCRATICO

E' stata la terza lista ad approdare alla competizione elettorale. La bizzarra leadership del candidato sindaco Salvatore Dimaira (detto Gioia) è un forte segnale che indica un necessario rinnovamento della classe dirigente e del "fare politica" a Villarosa e Villapriolo.
Il candidato infatti, nella lettera presentata in allegato al documento programmatico elettorale, spezza una lancia in favore di tutti quei giovani e meno giovani che, pur di fare a meno dello status di disoccupato, hanno cercato fortuna al di fuori del nostro paese. Egli aggiunge inoltre che "coraggio e inventiva" possono far finalmente decollare Villarosa, attraverso nuovi posti di lavoro che l'amministrazione deve invogliare a creare.
 
Il programma, semplice e di facile comprensione, è composto da 8 punti, tra i quali spiccano gli obiettivi del ripristino di opere pubbliche come l'acquedotto di contrada Gazzana, la ristrutturazione della scuola elementare di Villapriolo, la costruzione di una strada che conduce alla Diga Morello in contrada Vigne Grandi e soprattutto la riconversione del sistema di illuminazione pubblica, impiantando una centrale di pannelli fotovoltaici che consentono di illuminare il paese e di vendere l'energia superflua all'ente gestore della distribuzione energetica. 

Il candidato Dimaira non ha ancora sciolto le riserve in riguardo alla nomina degli assessori.

  • Candidati al consiglio comunale:
Giuseppe Cammarata, Salvatore Dimaira, Franco D’Urso, Calogero Giannone, Agostino Mazzo, Giuseppa Rinaudo, Giacomo Schembri, Gaetano Tirrito, Rossana Tirrito, Vincenza Violo, Zoppo Francesca.
 
<< Precedente   Successiva >>
 
Alcune semplici regole da seguire per entrare a far parte di Villarosani.it
Le origini e la storia di Villarosani.it
Hai bisogno di assistenza? Vuoi darci un consiglio? Scrivici!
Rassegna stampa degli articoli riguardanti Villarosani.it
La storia, la geografia ed altre informazioni utili per conoscere il piccolo centro nel cuore della Sicilia.
 
© 2019 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.