Home
venerd́ 07 agosto 2020
PDF Stampa E-mail
Real Morello-Ciclope Bronte
15.11.2009 ore 14.30 - 2^ giornata
 
Real Morello

Ciclope Bronte

  0

 2


29' - Bruno
53' - Imbrosciano
   
Arbitro: La Paglia di Enna

 

Formazione Real Morello

Mangiavillano, Rizzo, Profeta, Giardina, Falzone, Bosco, Rivituso S., Crapanzano, Caramanna, Mendola, Montes. A disposizione: Costanzo, Laquatra, Giarratano, Fasciana, Saporito, Ippolito, Scelfo.
Allenatore: Falzone.
 
 

Formazione Ciclope Bronte

Gangi, Costanzo, Conti, Giannattasio, Prestianni, Genna, Fornito, Straci, Ciraldo, Bruno, Imbrosciano. A disposizione: Spitaleri, Arcodia, Carroccio, Lembo, Mazzurco, Fallico, Petronaci.
Allenatore: Saitta.
 
 
 

Pagelle

Mangiavillano 5,5 sul banco degli imputati per il secondo gol subito che taglia le gambe alla squadra. Colpevole. 

Rizzo 5,5 per lui un voto del genere vale come una bocciatura. Schierato come laterale destro difensivo non dimostra la verve che lo contraddistingue. Pallido. 

Giardina 6+ di categoria superiore, e si vede. Il suo compito non è da poco, ovvero controllare giocate e movimenti di Bruno e Imbrosciano, se prende condizione e affinità con i compagni di reparto potrebbe avvicinarsi alla perfezione. Speranza. 68' Laquatra 6- si piazza a destra e fa quel che può, non sta dimostrando di poter entrare e cambiare la partita. Probabilmente ha bisogno di qualche stimolo in più durante la settimana. Attapirato. 

Profeta 6- le sue prestazioni sono ancora in fase di decollo, sono lontane da quelle della prima metà dello scorso anno, ma il potenziale c'è. Abbatte qualche avversario e prova qualche inserimento centrale alla Lucio ma le sue intenzioni si fermano alla linea mediana del campo. Hulk. 

Falzone 5 non indovina una giocata e il pubblico mormoreggia. Il compito di copertura viene rispettato di tanto in tanto, prova assurdi dribbling al limite della propria area e regala la rimessa laterale da cui nasce l'1-0. Calamità. 60' Fasciana 6+ sarà perchè il predecessore non ha lasciato il segno, ma la sua performance è da sufficienza piena. Concentrato. 

Bosco 6 è l'emblema di una delle pecche dimostrate dal Real Morello in questo inizio di stagione: le fasce non funzionano e da queste non arriva la giusta dose di rifornimenti per gli attaccanti. Il ragazzo comunque si impegna e si butta su tutti i palloni che arrivano nella propria zona di competenza. Soldatino. 88' Saporito 6 d'incoraggiamento e ad un certo punto, sul 2-0 per gli avversari, si alzò spontaneo il coro "Saporito, Saporito". Bastano 8 minuti (recupero compreso) e 0 palloni toccati per accontentare un pubblico deluso dalla sconfitta. Chiantatu ccò picu. 

Rivituso S. 6 migliora la prestazione vista a Catenanuova, ma non è ancora quello che tutti conosciamo. Atteso. 

Crapanzano 7 probabilmente il migliore dei suoi: accende diverse azioni, ottimo in interdizione ed eccellente palleggiatore. Metronomo.  

Caramanna 5 voto negativo, ma non è bocciatura la sua. Schierato esterno sinistro ha difficoltà di corsa e nel tocco col mancino. Non ha di certo colpe ma la prestazione è insufficiente. Fuori ruolo. 51' Giarratano 6 cerca di raggiungere il pallone nei modi più disparati e impossibili, anima e corpo per risollevare le sorti di una partita amara. Orgoglioso. 

Mendola 5,5 si vede a sprazzi là davanti ma i difensori brontesi non gli lasciano neanche le briciole. Visto l'avvicinarsi delle festività si accende e si spegne come le luci di un albero di Natale. Corrente alternata. 51' Scelfo 5,5 migliora, anche se di poco, l'opaca prestazione di Catenanuova. Falzone lo getta in avanti con la speranza che Seba possa uscire dal cilindro qualcosa di interessante. Ovviamente, non è così. Mago Oronzo. 

Montes 6,5 prova ad illuminare la partita con qualche giocata delle sue, è nei suoi piedi la migliore occasione per riacciuffare il pareggio sull'1-0 ma Gangi è formidabile nel parare a distanza ravvicinata. Scalpitante.  

Allenatore: Falzone 5,5 cerca di dispiegare quanta più qualità per il campo, ma il risultato finale non gli da ragione. Probabilmente serviva più corsa e più grinta per tenere a bada la capolista, ma ci ha pensato dopo un'ora di gioco. Fuso orario.

 

 
<< Precedente   Successiva >>
 
Alcune semplici regole da seguire per entrare a far parte di Villarosani.it
Le origini e la storia di Villarosani.it
Hai bisogno di assistenza? Vuoi darci un consiglio? Scrivici!
Rassegna stampa degli articoli riguardanti Villarosani.it
La storia, la geografia ed altre informazioni utili per conoscere il piccolo centro nel cuore della Sicilia.
 
© 2020 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.