Home
luned́ 03 agosto 2020
PDF Stampa E-mail
Real Morello-Ganci TROFEO DELLE PROVINCE
08.12.2009 ore 14.30 - Gara di andata degli ottavi di finale
Real Morello

Gangi

  3

2

34' - Profeta
41' - Rivituso D.
73' - Lachina
8' - Ferrigno
82' - Callari


   
 

 

Formazione Real Morello

Mangiavillano, Bosco, Profeta, Falzone, Fasciana, Saporito, Crapanzano, Rivituso D., Giarratano, Longi, Lachina. A disposizione: Rivituso S., Laquatra, Buccheri, Rizzo, Tornammè, Montes.
Allenatore: Falzone.

 

Formazione Gangi

Castagna, Cammarata M., Cammarata A., Gallina, Lo Giudice L., Filippone, Callari R., Macaluso, Callari G., Lo Giudice S., Ferrigno. A disposizione: Nasello, Notararigo, Farinella, Barberi, Giunta, Sottile.
Allenatore: Lo Cicero. 
 
 
 

Pagelle

Mangiavillano 5,5 poco meglio che ad Adrano, dove non ha fatto proprio una bella figura. Per lui il classico periodo di involuzione psicologica da portiere. Addormentato nel... 

Bosco 5,5 è al centro dell'azione che porta ad entrambi i fortunosi gol della formazione gangitana. Occorrerebbe spazzare il pallone una volta ogni tanto. Naufrago. 89' Montes sv. 

Profeta 7 nonostante una botta al piede subita nel primo tempo, su un calcio piazzato si lancia all'attacco e sigla di testa il suo 2° gol stagionale. Mica male per un difensore. Capoccione. 

Falzone 6+ sembra essere entrato in un buon periodo di forma: combatte, resiste e non molla mai. Peccato per qualche parola di troppo, ma come dice un detto "la pera non cade lontana dall'albero". Tutto suo padre. 

Fasciana 6 parte subito in quinta spingendo come un forsennato sulla fascia sinistra. Al 22' è protagonista di una serpentina proseguita prima da Lachina, poi da Longi il quale arriva a concludere. Col passare dei minuti però, va spegnendosi pian piano come se si fosse esaurita la bombola. Dovrebbe passare al metano. Ecoincentivo. 

Saporito 7 schierato sulla fascia sinistra, è un vero e proprio ciclone e si getta a capofitto su tutti i palloni. Molta quantità, qualità da rivedere. Esce dopo 60 minuti causa termine dell'autonomia tra gli applausi e l'ovazione del pubblico. Standing ovation. 60' Laquatra 6,5 mantiene il ruolo di Saporito sull'out di destra ed aggiunge velocità e buon tocco di palla. La difesa del Gangi lo lascia spesso libero e gli da la possibilità di mettersi in mostra con ottime giocate e puntuali sovrapposizioni. Sgusciante. 

Crapanzano 5 abbiamo imparato che le sue prestazioni sono sempre le stesse, nonchè di ottima fattura. Ma un'espulsione per doppia ammonizione da protesta a mezz'ora dal termine è inammissibile. Loquace. 

Rivituso D. 6,5 ha ritrovato la verve finalizzatrice della scorsa stagione. Due gol in 48 ore sono un discreto bottino per un centrocampista. Eppure un quarto d'ora di riposo lo meritava. Spremuto. 

Giarratano 5,5 a questo punto si direbbe proprio che ha perso le motivazioni della primissima parte di stagione. Complici probabilmente la mancanza di concorrenza ed il conseguente posto sicuro. Impiegato statale. 67' Rizzo 6,5 subentra con la squadra in inferiorità numerica e si piazza prima a mediano per poi andare a dare una mano in difesa. Suggerisce qualche pallone agli attaccanti nelle azioni di contropiede. Gregario per un giorno.  

Longi 6,5 nel primo tempo spreca una miriade di palle gol, ma nella ripresa è autore di tantissimi assist tra cui lo splendido pallonetto con cui ha servito Lachina per il gol del 3-2. Evidentemente con il ritorno di Montes dovrà fungersi come la mamma che imbocca la pappa al proprio figlio. Baby sitter. 73' Tornammè 6 più di un quarto d'ora per dare vivacità e velocità alla manovra d'attacco con la squadra in 10. Pochi i palloni toccati ma buone le idee. Pungente. 

Lachina 7,5 i suoi compagni di squadra neoarrivati stanno impiegando qualche settimana per ambientarsi, lui invece è subito a suo agio e strappa addirittura applausi alla sua uscita dal campo. Un altro gol da opportunista e tante belle giocate. Giocoliere. 80' Rivituso S. sv. 

Allenatore: Falzone 6,5 deve lavorare sulla gestione del vantaggio e sulla fase difensiva, troppo precaria di questi tempi. Ma non era facile caricare i suoi ragazzi dopo la disfatta di Adrano e un gol subito dopo 10 minuti. E' riuscito a farlo e gliene va dato merito. Motivatore.

 

 
<< Precedente   Successiva >>
 
Alcune semplici regole da seguire per entrare a far parte di Villarosani.it
Le origini e la storia di Villarosani.it
Hai bisogno di assistenza? Vuoi darci un consiglio? Scrivici!
Rassegna stampa degli articoli riguardanti Villarosani.it
La storia, la geografia ed altre informazioni utili per conoscere il piccolo centro nel cuore della Sicilia.
 
© 2020 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.