Home arrow FORUM arrow Villarosaarrow La storiaarrow Scuole di Villarosa i vostri ricordi
sabato 22 giugno 2024
Benvenuto! Accedi o registrati.
22 Giugno 2024, 16:53:08

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

33.087 Messaggi in 2.232 Discussioni da 1.437 utenti
Ultimo utente: niki
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  Forum - Villarosani.it
|-+  Villarosa
| |-+  La storia (Moderatore: Rommel)
| | |-+  Scuole di Villarosa i vostri ricordi
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: [1] 2 3 4 Vai gi¨
Stampa
Autore Discussione: Scuole di Villarosa i vostri ricordi  (Letto 39505 volte)
Rommel


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.125


« inserita:: 04 Novembre 2005, 20:13:45 »

Qualcuno ricorda episodi, o racconti legati alle scuole di Villarosa:
ad esempio la vecchia scuola media in via solferino, o l'inaugurazione dell'attuale
sede.
O qualche aneddoto che vale la pena raccontare,
forza non esitate c'Ŕ spazio per tutti
« Ultima modifica: 05 Novembre 2005, 14:06:10 da And » Registrato

Il prezzo della grandezza Ŕ la responsabilitÓ.
Winston Churchill
shark


Gruppo: Amministratore
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 829


« Risposta #1 inserita:: 07 Novembre 2005, 15:15:21 »

Ricordo con particolare nostalgia le partite di calcio giocate  al campetto della scuola Villanova.  Il pallone era il "Tango" di cuoio e le porte erano costituite da pietre messe una sopra l'altra.  Mi ricordo anche che assieme ai compagni scavalcavamo il cancello per giocare al sabato  pomeriggio.  

Adesso c'Ŕ la play...
« Ultima modifica: 07 Novembre 2005, 16:54:18 da gianluca » Registrato



Silas


Gruppo: Moderatore Musica
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 604


« Risposta #2 inserita:: 09 Novembre 2005, 12:22:56 »

Noto con felicitÓ che le stesse abitudini di Gianluca quando andava a Villanova..furono poi seguite anche dai ragazzi della mia generazione!
Facevamo delle partite molto sentite, anche dalle maestre, viste le facili rotture di vetri della scuola.....
Me lo ricordo come se fosse ieri...anche il casino che succedeva quando il pallone andava a finire in strada...e il casino che succedeva per farselo prendere da qualcuno visto che non potevamo uscire!!! [ihihi]

Per ora ricordo solo questo!!!... (angelo)  :rolleyes:  
[/size]
Registrato

..Ma ndo vai se la banana non c'Ŕ l'hai..vieni con me te la far˛ veder..bella hawaiana attaccate a sta banana...

Alberto Sordi
Zio d'America


Gruppo: Collaboratore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.174


WWW
« Risposta #3 inserita:: 09 Novembre 2005, 14:30:49 »

FAI BENE A NON RICORDARE ALTRO...
Registrato



Rommel


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.125


« Risposta #4 inserita:: 09 Novembre 2005, 19:28:05 »

VILLANOVA, qualcuno ricorda il perchŔ di  questo nome?
(fatica)  
Registrato

Il prezzo della grandezza Ŕ la responsabilitÓ.
Winston Churchill
And


Gruppo: Amministratore
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 874


WWW
« Risposta #5 inserita:: 10 Novembre 2005, 00:01:46 »

Citazione
VILLANOVA, qualcuno ricorda il perchŔ di  questo nome?
(fatica)
Villanova perchŔ situato nel "Villaggio Villanova", cioŔ il cosidetto "U cantiri".

Agglomerato di case inizialmente costruite per far alloggiare i minatori di zolfo, ma siccome erano situate molto distanti dalle miniere, furono pochi i minatori che ci andarono ad abitare, e quindi di conseguenza furono vendute ad altri (esempio: mio nonno, che non era minatore).

Il villaggio fu terminato quanto pare, nei primi giorni dell'estate del 1950 e nell'agosto furono consegnate le chiavi delle case.


(ricordi di mio padre, G. Bongiorno)

Il motivo del nome "Villanova", forse perchŔ era una nuova zona di villarosa...  
Registrato

Rommel


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.125


« Risposta #6 inserita:: 17 Novembre 2005, 18:59:19 »

:-D Si tratta di un progetto del "ventennio" completato nel dopoguerra... legando questa a un'altra storia... che vi racconto in un'altra parte del forum, vi dico che il primo pezzo di questo progetto fu realizzato di fronte l'Ex AGIP di laquatra, penso, comunque accanto al royal,
dai fatti sotto e racconta ancora..
Registrato

Il prezzo della grandezza Ŕ la responsabilitÓ.
Winston Churchill
And


Gruppo: Amministratore
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 874


WWW
« Risposta #7 inserita:: 17 Novembre 2005, 20:47:45 »

Di fronte all'AGIP fu costruito un palazzo dalla INA Case ( o qualcosa del genere, che pero mio padre non ricorda bene), che fu costruito dopo il 'Villaggio Villanova'


 
Registrato

jack_sparrow


Gruppo: Moderatore Cinema
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.381


« Risposta #8 inserita:: 18 Novembre 2005, 12:03:33 »

'A Via Kennedy!
Bei ricordi in quella via... Cetto ne sa qualcosa.
Anche DanieleBO se Ŕ per questo!
Registrato

Chi Ŕ Dio? - Hai presente quando desideri fortemente una cosa ed esprimi il
desiderio che si realizzi? - Si - Ecco, Dio Ŕ quello che lo ignora. (The Island)
Rommel


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.125


« Risposta #9 inserita:: 19 Novembre 2005, 16:09:18 »

Citazione
Di fronte all'AGIP fu costruito un palazzo dalla INA Case ( o qualcosa del genere, che pero mio padre non ricorda bene), che fu costruito dopo il 'Villaggio Villanova'
Corretto, ma ci sei andato vicino, ti do un indizio del quale chieder˛ conferma ma penso che Mussolini venne a visitare questo posto..
Registrato

Il prezzo della grandezza Ŕ la responsabilitÓ.
Winston Churchill
And


Gruppo: Amministratore
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 874


WWW
« Risposta #10 inserita:: 19 Novembre 2005, 22:00:21 »

Citazione
Citazione
Di fronte all'AGIP fu costruito un palazzo dalla INA Case ( o qualcosa del genere, che pero mio padre non ricorda bene), che fu costruito dopo il 'Villaggio Villanova'
Corretto, ma ci sei andato vicino, ti do un indizio del quale chieder˛ conferma ma penso che Mussolini venne a visitare questo posto..
Mio padre racconta che quando venne Mussolini, chiese cosa fosse quella struttura (riferendosi alla colonia), dettogli cosa fosse, disse qualcosa del genere: "Questa la chiamate Colonia? Sembra la stalla del mio cavallo!"

 
Registrato

Rommel


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.125


« Risposta #11 inserita:: 20 Novembre 2005, 20:34:36 »

Citazione
Citazione
Citazione
Di fronte all'AGIP fu costruito un palazzo dalla INA Case ( o qualcosa del genere, che pero mio padre non ricorda bene), che fu costruito dopo il 'Villaggio Villanova'
Corretto, ma ci sei andato vicino, ti do un indizio del quale chieder˛ conferma ma penso che Mussolini venne a visitare questo posto..
Mio padre racconta che quando venne Mussolini, chiese cosa fosse quella struttura (riferendosi alla colonia), dettogli cosa fosse, disse qualcosa del genere: "Questa la chiamate Colonia? Sembra la stalla del mio cavallo!"
bingo,
ed ecco un pezzo di storia che emerge.. continua a raccontarci quella visita
Registrato

Il prezzo della grandezza Ŕ la responsabilitÓ.
Winston Churchill
Rommel


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.125


« Risposta #12 inserita:: 29 Gennaio 2006, 19:48:06 »

qUALCUNO DIMENTICA LA MITICA silvio pellico....
LA SCUOLA DEI NOSTRI NONNI...
Registrato

Il prezzo della grandezza Ŕ la responsabilitÓ.
Winston Churchill
il maestro


Gruppo: Il Maestro
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.307


« Risposta #13 inserita:: 30 Gennaio 2006, 13:13:50 »

Citazione
Mussolini chiese cosa fosse quella struttura (riferendosi alla colonia), dettogli cosa fosse, disse qualcosa del genere: "Questa la chiamate Colonia? Sembra la stalla del mio cavallo!"

Oltre all'opinione positiva che già avevo di quell'uomo devo aggiungere che era pure scimunito, ma scimunito forte!!!
« Ultima modifica: 17 Luglio 2007, 20:51:18 da pazzotranquillo » Registrato

TalŔ!?!
Rommel


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: A' Chiazza!
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 3.125


« Risposta #14 inserita:: 05 Febbraio 2006, 15:36:54 »

Caro Maestro,
pi¨ che entrare nel merito dell'intelletto dell'uomo, entriamo nel merito dei fatti, cosa ha detto: "mi sembra una stalla", quindi a dispetto dei villarosani disse come la pensava facendo passare noi per fessi che ci eravamo fatti fare, dal suo governo una colonia che andava bene per gli animali.
Quindi ergo, la storia non smentisce la prerogativa di noi villarosani di farci fare fessi da forestieri, .....
ciao
Registrato

Il prezzo della grandezza Ŕ la responsabilitÓ.
Winston Churchill
Pagine: [1] 2 3 4 Vai su  
Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC
Joomla Bridge by JoomlaHacks.com
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.063 secondi con 22 interrogazioni al database.
 
© 2024 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.
Termini e Condizioni d'uso  |  Lo-Fi version  |  Mobile version

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.