Home arrow FORUM arrow Arte, cultura e spettacoloarrow Bibliotecaarrow Poesie... che m'incantano
mercoledì 30 novembre 2022
Benvenuto! Accedi o registrati.
30 Novembre 2022, 19:27:11

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

33.087 Messaggi in 2.232 Discussioni da 1.437 utenti
Ultimo utente: niki
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  Forum - Villarosani.it
|-+  Arte, cultura e spettacolo
| |-+  Biblioteca (Moderatore: nephilem)
| | |-+  Poesie... che m'incantano
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: [1] 2 3 4 5 6 ... 10 Vai giù
Stampa
Autore Discussione: Poesie... che m'incantano  (Letto 94788 volte)
lia


Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 420


« inserita:: 11 Giugno 2007, 15:59:08 »

La bambina che va sotto gli alberi
non ha che il peso della sua treccia,
un fil di canto in gola.
Canta sola
e salta per la strada ; ché non sa
che mai bene più grande non avrà
di quel po' d'oro vivo per le spalle,
di quella gioia in gola.

A noi che non abbiamo
altra felicità che di parole,
e non l'acceso fiocco e non la molta
speranza che fa grossa a quella il cuore,
se non è troppo chiedere, sia tolta
prima la vita di quel solo bene.
                                               1932 - Camillo Sbarbaro
« Ultima modifica: 27 Gennaio 2008, 18:30:10 da nephilem » Registrato

CARPE  DIEM
caluzzu


Gruppo: Bannati
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 928

DIO mi ama,alcuni esseri umani no.


« Risposta #1 inserita:: 11 Giugno 2007, 18:44:26 »

ma arrizzanu icarni
Registrato

" border="0     é meglio un cane amico, che un amico cane
lia


Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 420


« Risposta #2 inserita:: 12 Giugno 2007, 07:22:55 »

CITTA' VECCHIA

Spesso, per ritornare alla mia casa
prendo un'oscura via di città vecchia.
Giallo in qualche pozzanghera si specchia
qualche fanale, e affollata è la strada.

Qui tra la gente che viene che va
dall'osteria alla casa o al lupanare,
dove son merci ed uomini il detrito
di un gran porto di mare,
io ritrovo, passando, l'infinito
nell'umiltà.
Qui prostituta e marinaio, il vecchio
che bestemmia, la femmina che bega,
il dragone che siede alla bottega
del friggitore,
la tumultuante giovane impazzita
d'amore,
sono tutte creature della vita
e del dolore;
s'agita in esse, come in me, il Signore.

Qui degli umili sento in compagnia
il mio pensiero farsi
più puro dove più turpe è la via.
                                                Umberto Saba  (1883 - 1957)
Registrato

CARPE  DIEM
caluzzu


Gruppo: Bannati
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 928

DIO mi ama,alcuni esseri umani no.


« Risposta #3 inserita:: 12 Giugno 2007, 07:51:32 »

Ogni giorno con le tue poesie m'arizzano i carni!
Registrato

" border="0     é meglio un cane amico, che un amico cane
pazzotranquillo


Gruppo: Amministratore
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.423


WWW
« Risposta #4 inserita:: 12 Giugno 2007, 10:01:22 »

Ogni giorno con le tue poesie m'arizzano i carni!

Questo lo avevamo capito. Hai da aggiungere altro o sai dire sempre e solo le stesse cose?
Registrato





asia


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 114

Silent... leges inter arma.


« Risposta #5 inserita:: 12 Giugno 2007, 15:45:54 »

ciao lia ho letto adesso le due poesie che hai messo sono molto belle  :-)

Registrato

L’errore nasce sempre dalla tendenza dell’uomo a dedurre la causa dalla conseguenza.
Arthur Schopenhauer
asia


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 114

Silent... leges inter arma.


« Risposta #6 inserita:: 12 Giugno 2007, 15:52:17 »

Questo lo avevamo capito. Hai da aggiungere altro o sai dire sempre e solo le stesse cose?

forse caluzzu nel leggere le poesie di lia prova talmente tanta emozione che non riesce a dire altro....gli si bloccano le parole :-D superlollazzo.... ma spero che non sarà sempre così e che riesca a dire qualcos'altro  :-D yahoo
Registrato

L’errore nasce sempre dalla tendenza dell’uomo a dedurre la causa dalla conseguenza.
Arthur Schopenhauer
lia


Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 420


« Risposta #7 inserita:: 12 Giugno 2007, 18:32:11 »

forse caluzzu nel leggere le poesie di lia prova talmente tanta emozione che non riesce a dire altro....gli si bloccano le parole :-D superlollazzo.... ma spero che non sarà sempre così e che riesca a dire qualcos'altro  :-D yahoo

NOOOO  !!!!!       Pianto      Pianto       Per carità, Asia !   

Caluzzu già scrive TROPPO per i miei ed altrui gusti.....
Se sapessi...    Pianto    Pianto   
Registrato

CARPE  DIEM
caluzzu


Gruppo: Bannati
*

Posizione: Curva de' Miluna
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 928

DIO mi ama,alcuni esseri umani no.


« Risposta #8 inserita:: 12 Giugno 2007, 20:47:20 »

scusate ma io dicevo che legendo le poesie,(usando una espressione siciliana)che sono moto commosso.BRA Lia mi fai provare nuove emozioni,continua.
Registrato

" border="0     é meglio un cane amico, che un amico cane
lia


Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 420


« Risposta #9 inserita:: 13 Giugno 2007, 07:38:32 »

2 Poesie di TOTO'                  (Antonio De Curtis)


CORE ANALFABETA

Stu core analfabeta
tu ll'hé purtato 'a scola,
e s'è imparato a scrivere,
e s'è imparato a llegere
sultanto 'na parola:
<< Ammore >> e niente cchiù.




Si fosse n'auciello

Si fosse n'auciello, ogne matina
vurria cantà 'ncoppa 'a fenesta toja:
<< Bongiorno, ammore mio, bongiorno ammore! >>
E po' vurria zumpà 'ncoppa 'e capille
e chianu chiano, comme a na carezza,
cu stu beccuccio accussì piccerillo,
mme te mangiasse 'e vase a pezzechillo ...
si fosse nu canario o nu cardillo.

(Il Grande Totò .... !)

Registrato

CARPE  DIEM
asia


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 114

Silent... leges inter arma.


« Risposta #10 inserita:: 13 Giugno 2007, 08:05:48 »

NOOOO  !!!!!
Se sapessi...    Pianto    Pianto   

cosa dovrei sapere che non so??
Registrato

L’errore nasce sempre dalla tendenza dell’uomo a dedurre la causa dalla conseguenza.
Arthur Schopenhauer
lia


Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 420


« Risposta #11 inserita:: 13 Giugno 2007, 12:48:34 »

cosa dovrei sapere che non so??

lo saprai come messaggio indirizzato a te, a parte.
Registrato

CARPE  DIEM
asia


Gruppo: Villarosano DOC
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 114

Silent... leges inter arma.


« Risposta #12 inserita:: 13 Giugno 2007, 14:39:35 »

ho ricevuto il messaggio e ho anche risposto  Buono!
Registrato

L’errore nasce sempre dalla tendenza dell’uomo a dedurre la causa dalla conseguenza.
Arthur Schopenhauer
lia


Gruppo: Utente
*

Posizione: Bivio Kamut
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 420


« Risposta #13 inserita:: 14 Giugno 2007, 07:15:30 »

NEVE

Da noi la neve è festa
rara. Quando sorprende
il paese che dorme
ci si risveglia attoniti, in un chiaro
ch’è d’altro cielo : una calma vacanza.
Tra barche che fan siepe
lungo la strada
orme vanno alla spiaggia, il mare fuma
lontano – a tratti dagli orti uno sparo.

Esco una mattina in quel candore e vedo
- a un passo ma su un’isola di luce  –
una fanciulla, fiore
della contrada,
che legge, ferma, una lettera (giunta
da che paese colorato?).

                                           Ignara
della gente per la via,
e di me che la guardo, e della neve
che la incornicia,
legge e gli occhi le ridono. Li leva
a un punto, muove
verso quel punto le labbra, ecco parla,
con uno parla che lei sola vede
ode lei sola come nei miracoli.

Tanta neve è caduta
da allora!  tanta neve
fradicia e pesta ho sul cuore. Non so,
veramente non so
da che angolo incolume mi ride
quella bambina.

                                       Angelo Barile (1888 – 1967)
Registrato

CARPE  DIEM
nephilem


Gruppo: Moderatore
*

Posizione: Bivio Ferrarelle
Stato: Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.223

Dissoluta negligentia prope dolum est.


WWW
« Risposta #14 inserita:: 14 Giugno 2007, 12:58:57 »

cara lia, anche se non sono mai stato mai portato per le poesie e nemmeno ne ho lette molte, quindi di conseguenza non conosco molti poeti a parte i più famosi, quella che hai citato è davvero carina...  Buono!
Registrato


"Credo che gli amici siano angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare"
Pagine: [1] 2 3 4 5 6 ... 10 Vai su  
Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC
Joomla Bridge by JoomlaHacks.com
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.118 secondi con 22 interrogazioni al database.
 
© 2022 - Villarosani.it - Tutti i diritti riservati.
Termini e Condizioni d'uso  |  Lo-Fi version  |  Mobile version

Benvenuto in Villarosani.it, il primo portale per i villarosani. Se non sei villarosano sei comunque il benvenuto!
Comune di Villarosa (Provincia di Enna - EN) -C.A.P. 94010- dista 101 Km. da Agrigento, 29 Km. da Caltanissetta, 117 Km. da Catania, 20 Km. da Enna, alla cui provincia appartiene, 213 Km. da Messina, 141 Km. da Palermo, 165 Km. da Ragusa, 192 Km. da Siracusa, 240 Km. da Trapani. Il comune conta 6.162 abitanti e ha una superficie di 5.501 ettari. Sorge in una zona collinare, posta a 523 metri sopra il livello del mare. L 'attuale borgo nacque nel 1762 ad opera del nobile Placido Notarbartolo. Fu sempre centro economico molto attivo, in particolare nel XIX secolo quando vennero rese funzionanti numerose miniere zolfifere presenti su tutto il territorio. Nel settore dei monumenti è importante ricordare la Chiesa Madre del 1763 dedicata a S. Giacomo Maggiore. Rilevanti sono pure Il Palazzo S. Anna, il Palazzo Ducale e l'ex Convento dei Cappuccini entrambi del XVIII secolo.